Minori, botta e risposta Sibilia-Mannoia. La cantante: “Vergognatevi”

La cantante risponde in modo polemico al deputato 5 stelle sul caso degli affidi pilotati di Bibbiano: "Basta strumentalizzare, cantanti e bambini"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Scambio di tweet tra Fiorella Mannoia e Carlo Sibilia del M5s. “La stampa italiana fa proprio fatica a parlare della tristissima storia di Bibbiano. Per fortuna c’è chi ci aiuta a tenere alta l’attenzione. Dateci una mano anche voi”, scrive il sottosegretario pentastellato postando la denuncia di Laura Pausini. Tra i commenti anche quello della cantautrice: “Lo vedete come fate? State strumentalizzando qualsiasi cosa per motivi politici“, attacca. “Cantanti, bambini… ma non vi vergognate? La faccenda di Bibbiano è grave e seria. Smettetela di strumentalizzarla, i bambini e le famiglie non lo meritano. Che sia fatta luce su questo schifo al più presto”, conclude Mannoia.

Disegni falsificati e lavaggi del cervello: a Reggio Emilia bambini tolti a genitori per darli in affido ‘pilotato’

Caso Bibbiano, Renzi: “Chi strumentalizza la violenza sui bambini fa schifo”

Lo vedete come fate?State strumentalizzando qualsiasi cosa per motivi politici.Cantanti,bambini..ma non vi vergognate?La faccenda di Bibbiano è grave e seria.Smettetela di strumentalizzarla,i bambini e le famiglie non lo meritano.Che sia fatta luce su questo schifo al più presto.

— fiorella mannoia (@FiorellaMannoia) July 20, 2019

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»