hamburger menu

Sanremo, Gasparri: “Comprare i biglietti per il Festival? Uno dei grandi misteri irrisolti d’Italia”

Maurizio Gasparri punta il dito contro il sistema per acquistare i biglietti per assistere dal vivo al Festival di Sanremo, dalla "piattaforma riservata" di cui ha parlato Striscia la notizia alla questione delle tante trasferte di dirigenti Rai all'Ariston. "E chi paga?", si chiede il senatore membro della Commissione di Vigilanza Rai

Pubblicato:04-02-2024 17:40
Ultimo aggiornamento:04-02-2024 18:08
Canale: Costume e Società
Autore:
maurizio gasparri
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Quello delle modalità di acquisto dei biglietti per assistere al Festival di Sanremo è uno dei grandi misteri italiani mai risolti“. Lo dichiara il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri membro della Commissione di Vigilanza Rai. E prosegue: “Ovviamente il paese ha ben altre preoccupazioni e sopravvive a questa polemica. Ma perché non trovare un metodo normale di vendita? O di dire alla luce del sole che i dipendenti Rai hanno una quota riservata di biglietti? Esiste una piattaforma riservata all’acquisto di biglietti da parte del personale Rai come afferma su Striscia la notizia la celeberrima Rai Scoglio 24? E poi la cosa più grave non è quella. Ma vedere quanti dirigenti e funzionari Rai andranno a svernare a Sanremo e a spese di chi“.

“CHI PAGA LE TANTE TRASFERTE RAI A SANREMO?”

L’invettiva di Gasparri prosegue: “In anni passati si registrarono costose transumanze con potenziali desertificazioni degli uffici Rai di Roma. Che poi da casa il Festival si vede comodamente alla televisione, compreso il diritto di addormentarsi sul divano vista la durata infinita delle serate. Siamo certi che la Rai ci farà sognare, sia risparmiando sulle trasferte, sia quando ci addormenteremo sul divano. I have a dream”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2024-02-04T18:08:32+01:00