Roma, Lucha y Siesta: “Immobile all’asta, ma lavoriamo per una soluzione”

Le attiviste della Casa delle donne Lucha y Siesta: "Siamo convinte che il vero patrimonio in gioco sia culturale, sociale e politico"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Oggi, a Roma, il valore di una concreta esperienza contro la violenza e per la cultura di genere vale una quota in un debito milionario. L’immobile di Lucha y Siesta è all’asta ma questo non significa che il portato di vite e storie che lo abitano finirà: il Comitato Lucha alla città sta lavorando per trovare soluzioni e rispettare tutti i percorsi che devono continuare a crescere per dare ad altre il diritto di viverla”. Così si legge sulla pagina facebook di Lucha y Siesta.

“Lucha- si legge ancora- è una storia collettiva, ogni giorno resa viva dall’impegno di molti soggetti diversi. Per questo siamo convinte che il vero patrimonio in gioco sia culturale, sociale e politico. Un patrimonio prezioso che è già parte della nostra città, nonostante gli ostacoli e la confusione di certa politica che svende e disgrega importanti relazioni nate nei territori. L’asta non ci ferma, diamo Lucha alla città!“.

LEGGI ANCHE:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

4 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»