Nuovo incidente all’ex Ilva, Cisl Fim accusa: “Nessuna manutenzione agli impianti”

L'episodio si è verificato nel reparto 'Finitura nastri' ma fortunatamente non ha causato vittime nè feriti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – Non ha provocato vittime ne’ feriti la rottura delle funi di un carroponte che ha determinato la caduta del bozzello e del rotolo d’acciaio nel reparto ‘Finitura nastri’ dello stabilimento ArcelorMittal di Taranto.

A seguito dell’episodio Fim, Fiom e Uilm hanno presentato “una richiesta unitaria di incontro all’azienda”. Per la Fim Cisl l’incidente “sintetizza la situazione oramai consolidata in fabbrica a causa dell‘assenza delle dovute manutenzioni agli impianti”. La stessa Fim, attraverso la segreteria, le Rsu e le Rls, denuncia da tempo questa situazione.

“Mai come in questa fase – aggiunge il sindacato – non e’ piu’ possibile rimandare le risposte che da tempo. I lavoratori devono lavorare in sicurezza, salvaguardando la salute. Ora basta: serve investire sulla sicurezza degli impianti, tenendo presente che non si tratta di un caso sporadico. Come Fim abbiamo in passato denunciato altri casi”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

3 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»