Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Migranti, la Commissione europea presenta una nuova strategia Schengen sui confini

Rafforzamento Frontex, digitale e limitazioni a chiusure arbitrarie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Alessio Pisanò

BRUXELLES – È stata presentata oggi in conferenza stampa dalla Commissione europea, la proposta per una nuova strategia Schengen, che comprende misure per il rafforzamento dei confini esterni, maggior coordinamento per quelli interni e nuove “buone pratiche” di governance. Per “proteggere la libertà di movimento” e la “sicurezza dei confini” allo stesso tempo, la proposta della Commissione si articola su tre pilastri: confini esterni, confini interni e governance.

Per il primo, si pensa non solo al rafforzamento di Frontex, ma anche alla digitalizzazione dei database di arrivo e ripartenza, che si accompagni anche a un nuovo patto migratorio. Un aspetto “cruciale”, secondo la commissaria agli Affari interni, Ylva Johansson. Il secondo punto si focalizza su strumenti e iniziative che aiutino nel caso si rendesse necessaria una chiusura dei confini interni, insieme a un nuovo codice di cooperazione tra le forze di polizia europee. Questo, secondo Margaritis Schinas, vicepresidente della Commissione per la promozione dello Stile di vita europeo, dovrebbe evitare quelle “chiusure arbitrarie e reintroduzioni dei controlli ai confini che hanno ferito il nostro stile di vita”. In ultimo, la proposta introduce nuovi sistemi digitali di governance dell’area Schengen per gli Stati membri e di monitoraggio nei confronti dei Paesi che hanno fatto richiesta di entrare nell’area, come Bulgaria e Romania. “Schengen è qualcosa di grande” che “funziona a beneficio dell’economia e delle persone”, e “siamo determinati a proteggerlo”, conclude Schinas.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»