hamburger menu

Bonaccini: “Allarme finito, in Romagna si può fare il bagno tranquillamente”

Il presidente dell'Emilia-Romagna chiude il caso dei divieti di balneazione in Romagna scattati con le analisi che avevo rilevato nelle acque dell'Adriatico la presenza di un batterio potenzialmente pericoloso

stefano bonaccini
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

RIMINI- Regione Emilia-Romagna e Comune di Rimini vogliono vederci chiaro nelle cause che hanno portato nei giorni scorsi al divieto di balneazione in diversi punti della costa. “Siamo insieme per capire cosa è accaduto, un’anomalia straordinaria che non si era mai verificata“, spiega durante la presentazione del progetto di digitalizzazione della costa, questo pomeriggio a Torre Pedrera, il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad. Con il Psbo sono stati infatti realizzati grandi investimenti per chiudere gli scarichi a mare, per cui ribadisce, “dobbiamo capire il motivo”.

LEGGI ANCHE: I valori sono ok, in Romagna rientra il diveto di balneazione

“È rientrato l’allarme e si può fare il bagno tranquillamente”, gli fa eco il presidente della Regione Stefano Bonaccini: “Stiamo attendendo i risultati delle combinazioni straordinarie che hanno causato l’evento”. Di certo è stato, prosegue, il luglio più caldo degli ultimi decenni con quasi assoluta mancanza di pioggia. Comunque “siamo persone serie e facciamo i controlli, in 24 ore è arrivato il via libera ai bagni. Vedremo le cause definitive e l’invito a tutti è di venire in Romagna. Il messaggio più bello sono le immagini postate dei delfini al largo di Rimini che dimostrano quanto sono pulite le acque”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-01T20:37:18+02:00

Ti potrebbe interessare: