Ilva, a Genova l'assemblea dei lavoratori: "Discontinuità contrattuale inaccetabile" - DIRE.it

Liguria

Ilva, a Genova l’assemblea dei lavoratori: “Discontinuità contrattuale inaccetabile”

GENOVA – “La discontinuità è inaccettabile. L’assemblea conferma la propria contrarietà a ogni ipotesi sindacale che contempli la discontinuità contrattuale nel passaggio al nuovo acquirente”. E’ quanto scritto nel documento votato all’unanimità questa mattina dalla prima delle tre assemblee, una per turno, dei lavoratori Ilva dello stabilimento genovese di Cornigliano, convocata dalla rsu visto lo stallo della trattativa nazionale, mentre a Roma è riunito un nuovo tavolo tra governo, sindacati e rappresentanti di Am Investco per trattare la riduzione degli organici prevista dalla nuova proprietà.

L’assemblea ribadisce “il rispetto da parte di tutti i firmatari dell’accordo di programma del 2005” e “fa presente che contrasterà ogni ipotesi che metta in discussione la continuità contrattuale dei lavoratori siderurgici“.

Inoltre, si chiede il “rispetto degli accordi sottoscritti in questi anni dai lavoratori e si dichiara fin da subito pronta a difenderli con azioni di lotta” e viene ribadito “a chi ci rappresenta sindacalmente, di non firmare accordi che cancellino le conquiste degli anni precedenti”.

Assemblee analoghe si terranno nelle prossime ore e nei prossimi giorni negli altri stabilimenti Ilva in Italia mentre il 2 maggio si riunirà il consiglio di fabbrica dello stabilimento di Taranto.

26 aprile 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»