Di Maio: “Governo solo con Salvini, non con Berlusconi e Meloni”

ROMA – Siamo “disponibili a considerare non ostile il sostegno di Fdi e Fi ma il contratto va firmato da me e Salvini”. Lo dice Luigi Di Maio al termine dell’incontro con la presidente Casellati.

“E’ chiaro- aggiunge- che c’e’ una disponibilita’ a discutere di programmi con Matteo Salvini. Ci siamo sentiti stamattina e ci siamo detti che siamo disponibili a parlare di programmi e di questioni che riguardano l’Italia. Ma e’ anche vero che noi oltre delimitate barricate, oltre delimitati limiti non possiamo andare”.

“Io ho detto chiaramente- continua- che c’era una disponibilita’ a un programma di governo con Matteo Salvini e che quel governo formato con lui fosse anche sostenuto da Forza Italia e da Fratelli D’Italia. Ma era chiaro ed evidente che l’interlocuzione doveva avvenire tra noi due. Ma se mi si chiede di sedermi a un tavolo con Berlusconi e Meloni, per concordare un programma di governo, e’ molto complicato per noi digerire questo scenario”.

“Con molta onesta’ vi dico che andremo avanti ma senza pensare a colpi di scena che possano immaginare Di Maio al tavolo a 4 o Di Maio in un governo, tra l’altro senza presidenza del consiglio dei ministri, con dentro altri ministri che vengono da tre forze politiche diverse”, dice Luigi Di Maio dopo la seconda consultazione con la presidente Casellati.

“Il M5s non puo’ essere disponibile a una cosa del genere. Non lo e’ mai stato e il capo politico di una forza come la nostra non potra’ mai esserlo”, aggiunge.

19 Aprile 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»