Migranti, Open Arms: il gip di Catania archivia l’inchiesta

L’inchiesta era stata aperta per lo sbarco di 218 migranti a bordo di Open Arms del 17 marzo 2018 nel porto di Pozzallo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il gip di Catania, Nunzio Sarpietro, ha accolto la richiesta di archiviazione della Procura non ritenendo vi siano indizi per procedere nei confronti del nostro comandante Marc Reig Creus e la nostra capo missione Ana Isabel Montes Mier accusati di associazione per delinquere finalizzata all’immigrazione clandestina”. Cosi’ in una nota la Ong spagnola ProActiva Open Arms.

L’inchiesta era stata aperta in seguito allo sbarco, avvenuto il 17 marzo 2018 nel porto di Pozzallo, delle 218 persone che si trovavano a bordo della nave, l’Open Arms.

“Siamo felici di apprendere che un ulteriore passo verso la
verita’ e’ stato fatto- aggiungono-, ribadiamo di aver sempre operato nel rispetto delle Convenzioni Internazionali e del Diritto del Mare e che continueremo a farlo mossi da un unico obiettivo: difendere la vita e i diritti delle persone piu’ vulnerabili. Siamo fiduciosi che le evidenze giudiziarie che stanno emergendo in questi ultimi mesi potranno costituire un argine verso le scellerate scelte della politica europea e sapranno ricostruire con chiarezza una tragica pagina storica, quella delle migliaia di vite annegate nel Mediterraneo Centrale e del silenzio dell’Europa”.

LEGGI ANCHE: Lampedusa, un applauso accoglie i migranti sbarcati da Mare Jonio. E’ giallo sul sequestro della nave

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

15 Maggio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»