Johnny Dorelli dopo 10 anni torna in tv... e il web impazzisce

Costume e Società

Johnny Dorelli dopo 10 anni torna in tv… e il web impazzisce

ROMA – Cantante, attore, presentatore e chi più ne ha più ne metta. E’ Johnny Dorelli, una colonna portante della televisione italiana che ieri sera, dopo 10 anni di latitanza dal piccolo schermo è tornato in tv, ospite di Fabio Fazio. Insieme al conduttore, a ‘Che Tempo che fa’ Dorelli ha parlato delle sue attività quotidiane, dallo yogurt della mattina alla lettura dei giornali che occupa diverse ore della sua giornata. Fazio di tanto in tanto ha punzecchiato l’artista, tra poco 81enne: “Perché non ci ripensi? A quando un tuo ritorno?”. Placido e sorridente, Dorelli ha fatto capire di non essere intenzionato e di aver fatto il suo tempo, lui come la sua musica… ma ha comunque accolto l’invito a suonare (le mani tremanti) e cantare una canzone al pianoforte, con la moglie Gloria Guida a guardarlo incantata.

Dorelli e Gloria Guida un amore lungo 38 anni

Ed è stato proprio questo uno dei momenti che ha riscontrato più successo sul web dove in tanti hanno postato messaggi in favore della coppia oramai sposata da 38 anni. Un doppio matrimonio, come hanno raccontato i due, che si sono legati civilmente nel ’91 e in chiesa dieci anni dopo ‘con l’inganno’: “Io non lo sapevo- ha detto Dorelli (scherzando?) – Mi sono ritrovato lì e ho detto sì”. Una storia d’amore figlia dell’arte e nata con un primo passo fatto da Gloria Guida che a Fazio ha raccontato di essere stata lei a baciare per prima il suo compagno. Ed è merito della bella attrice, oggi, sessantatrenne, se Dorelli è riapparso sul piccolo schermo, ha rivelato Fazio, che l’ha ringraziata per aver convinto suo marito.

Dagli esordi a Modugno

Nel corso della puntata c’è stato tempo anche per ricordare gli esordi americani del cantante, nato a Milano nel 1937 ma sbarcato negli States appena dieci anni dopo. E proprio negli Stati Uniti, dove l’artista studia il contrabbasso e il pianoforte alla High School of Music and Art di New York  Giorgio Domenico Guidi cambia nome per diventare il Johnny Dorelli che tutti conosciamo (il cognome nasce dalla storpiatura che facevano gli statunitensi di D’Aurelio, pseudonimo del padre).

L’artista torna in Italia nel ’55 e inizia a incidere dischi. Ma è il ’58 l’anno del successo, quando sbarca insieme a Modugno al Festival di Sanremo con l’indimenticabile “Nel blu dipinto di blu”. A quella seguiranno altre 8 edizioni del Festival che lo vedranno come protagonista: Dorelli sarà anche uno dei pochi a vincere consecutivamente due edizioni della kermesse canora. E sempre a Sanremo è legato l’episodio, ricordato in trasmissione da Fazio, dello schiaffone mollato da Modugno al cantante milanese dietro le quinte.

E poi ancora il teatro, gli spot televisivi, e la conduzione dei tanti programmi, tra cui ‘Johnny 7’, ‘Johnny Sera’, ‘Se te lo raccontassi’ in cui nasce il suo Dorelik, rivisitazione di Diabolik in chiave comica a cui si ispireranno i creatori del fumetto Paperinik: “Lo sapevi?”, chiede Fazio a Dorelli, che scuote la testa sorridendo, mostrando, stupito e divertito, di non essere a conoscenza della cosa.

Le reazioni sul web

Su Internet intanto i fan di Dorelli, che non vedevano il loro beniamino in tv dal Festival di Sanremo del 2007, si scatenano con messaggi di apprezzamento:

5 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»