Parte il conto alla rovescia per le Atp Finals di tennis a Torino

In vendita i biglietti per il grande evento sportivo che si terrà tra un anno esatto nel capoluogo piemontese
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Le Nitto Atp Finals, il più importante e prestigioso appuntamento del tennis professionistico mondiale insieme ai quattro tornei del Grande Slam, sono partite in direzione di Torino. Dopo la conclusione dell’edizione 2020, tenutasi a Londra e vinta dal russo Daniil Medvedev, il capoluogo piemontese raccoglie questo importante testimone, in quello che è un passaggio di consegne virtuale ma comunque storico per la città, che ospiterà le Nitto Atp Finals per i prossimi cinque anni, dal 2021 al 2025. Parte oggi la campagna di comunicazione nazionale ed internazionale, risultato dell’opera congiunta degli stakeholder del territorio, Città, Regione, Camera di commercio, Turismo Torino, con il supporto e la supervisione dell’Atp e della Fit.

LA CITTÀ SARÀ VESTITA A FESTA PER L’EVENTO

La città si ‘vestirà’ inoltre con i colori della campagna promozionale, allo scopo di trasmettere ai cittadini un segnale evidente e stimolarne l’attesa per il grande evento. In occasione del lancio della campagna inizierà anche la vendita dei biglietti per l’edizione del 2021, che saranno disponibili all’indirizzo NittoATPFinals.com. Il countdown è dunque ufficialmente iniziato: manca meno di un anno per poter assistere alla manifestazione sportiva che vedrà, dal 14 al 21 novembre 2021, i migliori 8 giocatori di singolare e le migliori 8 coppie di doppio della classifica ATP, sfidarsi nell’arena del Pala Alpitour. Meno di 365 giorni quindi per organizzare la prima edizione dell’evento che, per i prossimi 5 anni, farà di Torino la nuova capitale del tennis mondiale.

LEGGI ANCHE: A Torino le Atp Finals di tennis dal 2021 al 2025

La strada che porterà alla sua realizzazione sarà un lavoro corale, che ha già visto e ancora vedrà coinvolta ‘una squadra’ che affiancherà tutti i livelli istituzionali, locali e non (Governo, Regione Piemonte, Città di Torino, Camera Commercio di Torino, Turismo Torino) alla Federazione Italiana Tennis e all’Atp (Association of Tennis Professionals), vale a dire le due istituzioni sportive titolari dell’evento.

Per le Nitto Atp Finals saranno disponibili servizi su misura per spettatori e turisti che, grazie all’impiego di soluzioni tecnologiche all’avanguardia, consentiranno di seguire gli incontri e vivere l’evento in tutta la città. L’innovazione quindi sempre al fianco dei grandi eventi a Torino, un punto che non a caso è stato uno dei pilastri della candidatura assieme ad ambiente e sostenibilità.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Coronavirus, Von Der Leyen: “Ispiriamoci alle due tenniste liguri sui tetti”

Per Angelo Binaghi, presidente della Federtennis, “a due anni di distanza dal giorno in cui la Fit decise di candidarsi a ospitare le Nitto Atp Finals dal 2021 al 2025, inizia il vero e proprio countdown verso l’approdo del grande tennis a Torino. Sono stati due anni di straordinario impegno, che ci hanno visto prima prevalere su quaranta città straniere nella battaglia per l’assegnazione dell’evento e poi progettare e realizzare le fondamenta dell’edificio che ora ci apprestiamo a costruire. Non ce l’avremmo fatta senza la passione e la spinta del territorio, in particolare della Sindaca di Torino Chiara Appendino, e senza il fondamentale supporto del Governo, della Regione Piemonte e delle Aziende che hanno deciso di affiancarci in questa impresa. A tutti loro va, tramite me, il ringraziamento dell’intero movimento tennistico nazionale, che nelle Nitto Atp Finals troverà un nuovo formidabile elemento di promozione in un momento che, grazie ai nostri giocatori, ai nostri tecnici e alle nostre Società, non esito a definire il più felice nei 110 anni di storia della Federazione”.

SPADAFORA. “UN’OCCASIONE PER LA RIPARTENZA DEGLI SPORT IN ITALIA”

Secondo Vincenzo Spadafora, ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, “le Nitto Atp Finals dal 2021 al 2025 a Torino apriranno una stagione di grande sport internazionale nel nostro Paese. Saranno una eccezionale occasione per la ripartenza dell’Italia e daranno a Torino e al Piemonte un posto speciale nel cuore degli appassionati del tennis in tutto il mondo. Il grande lavoro di squadra della Fit, della città di Torino e della Regione Piemonte, col sostegno del Governo, ha reso possibile questo importante risultato”.

LEGGI ANCHE: Racchette di legno e completi bianchi, la storia del tennis in una maratona

Torino “ha una storica tradizione di sport ed eccellenze sportive“, le parole di Chiara Appendino, sindaca di Torino. “Il percorso che ha portato le Nitto Atp Finals nella nostra città è stato impegnativo ma eravamo fermamente determinati a raggiungere questo obiettivo. E, ancora una volta, grazie a uno straordinario lavoro di squadra, ce l’abbiamo fatta. Guardiamo ora al 2021 e ai cinque anni successivi con determinazione e fiducia. Forti di un evento internazionale che porterà sul nostro territorio circa 600 milioni in termini di ricadute economiche e che rilancerà l’immagine della nostra Torino in tutto il mondo. Ringrazio tutte e tutti coloro che lo hanno reso possibile e che sono al lavoro con noi. Sarà un evento straordinario”. Per Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, “lo sport è da sempre un potente mezzo di condivisione e mai come adesso serve uno spirito di squadra per superare il difficile momento che stiamo vivendo. I dati della nostra regione mostrano un miglioramento che dobbiamo proteggere e consolidare per consentire una ripartenza che sia davvero per sempre. E le Nitto Atp Finals saranno uno dei motori di questa ripartenza, una grande opportunità per il nostro territorio di guardare avanti e di tornare a far parlare di Torino e del Piemonte in ogni parte del mondo”.

Infine Andrea Gaudenzi, presidente dell’Atp: “Non abbiamo alcun dubbio che la Città di Torino dimostrerà di essere la sede perfetta per le Nitto Atp Finals. Questo grazie alla costante attenzione rivolta all’innovazione e all’esperienza dedicata ai fan, sempre al centro di ogni progetto della città. L’avvio del conto alla rovescia che condurrà alla prima edizione torinese della manifestazione, rappresenta un’entusiasmante tappa di questo percorso e non vediamo l’ora di intraprendere questi cinque anni di stretta collaborazione con i partner locali dell’evento, con il preciso obiettivo di continuare a contribuire alla crescita delle Finals di fine anno”.

PROMOZIONI PER I GIOVANI

In occasione del lancio della campagna inizierà anche la vendita dei biglietti per l’edizione del 2021, che saranno disponibili all’indirizzo NittoATPFinals.com. Un’attenzione particolare sarà rivolta alle giovani generazioni e alle scuole. Con il MIUR, infatti, sono allo studio delle formule particolarmente vantaggiose per l’acquisto dei biglietti, che saranno comunicate successivamente. Un ulteriore mezzo per avvicinare i giovani allo sport che caratterizzerà la città per i prossimi cinque anni. Tutti i tesserati della Federazione Italiana Tennis, inoltre, godranno fin da subito di uno sconto del 10 per cento sul prezzo dei biglietti. La manifestazione potrà inoltre contare sullo straordinario supporto dei partner di grande prestigio internazionale che già oggi, a un anno dall’inizio del quinquennio torinese, hanno scelto di essere al fianco dell’organizzazione. Il colosso giapponese Nitto Denko Corporation si conferma Title Partner delle Nitto Atp Finals fino al 2025, mentre Intesa Sanpaolo, Host Partner, accoglierà l’evento a Torino con il centrale ruolo di padrone di casa. Tra i Platinum Sponsor figurano Lavazza, FedEx ed Emirates. Accompagnati dai Gold Partner EA7 Emporio Armani, Rolex e Acqua Valmora, e dai Silver Partner Dunlop, Italgas e Iren luce gas e servizi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»