Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Carabiniere ucciso, il legale: “Foto del ragazzo bendato è un assist verso gli Usa”

Intervista a Nicodemo Gentile, l'avvocato Rudy Guede nel delitto Meredith Kercher
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’avvocato Nicodemo Gentile è intervenuto ai microfoni della trasmissione ‘L’Italia s’è desta’, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano. Gentile è stato legale di Rudy Guede nel delitto Meredith Kercher. Alcuni media americani fanno riferimento ad Amanda Knox relativamente al caso del carabiniere ucciso a Roma. 

“Gli americani hanno sempre avuto grande difficoltà a capire il nostro ordinamento, c’è stato sempre un pregiudizio nei confronti dei nostri metodi e delle nostre procedure. Siamo di fronte a dei sistemi diversi che alla fine hanno portato Amanda ad essere assolta, nonostante la Cassazione dica che Amanda con certezza si trovasse in quell’appartamento nel momento in cui la povera Meredith è stata uccisa. Che gli Usa con il ditino puntato verso di noi ci diano lezioni è quantomeno inopportuno”.

Sulla foto del ragazzo bendato in caserma. “Non credo questo possa invalidare nulla perché sicuramente quella circostanza sarà spiegata negli atti del processo. Certo, se io fossi il suo avvocato su questo punterei. Quella foto è stata un assist verso un Paese che difende con estremo vigore i propri cittadini. Secondo loro devono essere loro a giudicare i propri connazionali. Anche il fatto che loro dicano che non sapevano fossero carabinieri è un punto importante. Che questa vicenda abbia una serie di zone d’ombra che vanno chiarite non c’è dubbio” ha concluso l’avvocato Nicodemo Gentile.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»