fbpx

Tg Lazio, edizione del 30 maggio 2019

ROMA, RAGAZZA MUORE INCASTRATA SOTTO CONVOGLIO METRO

A Grave incidente questa mattina nella stazione Lepanto della metro A. Per cause ancora da accertare, una donna di circa trent’anni di origine africane, è morta sotto un convoglio tra la banchina e le rotaie in direzione Anagnina. Gli inquirenti stanno vagliando i filmati delle telecamere della stazione per capire se si sia trattato di un suicidio o un tragico incidente. La tratta da Termini a Battistini è stata subito interrotta e l’Atac ha attivato il servizio bus sostitutivo.

AL VIA RESTYLING 20 PARCHI DI ROMA, RAGGI: RIVOLUZIONE VERDE

Dodici milioni di euro per riqualificare 20 parchi storici di Roma con potature, piantumazioni di alberi e interventi di ristrutturazione di fontane e vialetti. E’ quanto annunciato oggi dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi, nel corso di una conferenza stampa a Villa Borghese. I primi lavori partiranno a giugno, per poi andare avanti fino a fine anno. Oltre a Villa Borghese sono interessati, tra gli altri, il Parco Nemorense, Villa Sciarra e Villa Pamphili. “Sarà una piccola rivoluzione verde che genererà lavoro e metterà in moto l’economia” ha commentato Raggi.

SANITÀ, NEL LAZIO MORTALITA’ RIDOTTA DEL 30% IN CINQUE ANNI

Meno morti per infarto, meno parti cesarei, pazienti operati più tempestivamente al femore e un aumento delle donne operate per tumore alla mammella. Sono i principali risultati del programma regionale di valutazione degli esiti degli interventi sanitari nel Lazio, presentato stamani dall’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato. Il rapporto del 2018 segnala un netto miglioramento della speranza di vita e l’assottigliarsi delle diseguaglianze nell’accesso alle cure. “Le azioni intraprese in questi anni hanno permesso di ottenere questi risultati” ha commentato D’Amato.

SANITA’, IN OSPEDALI ASL ROMA 1 SOSTEGNO PER DONNE MIGRANTI

Un nuovo modello di accoglienza alle donne migranti, attraverso l’utilizzo di tablet e con il supporto dell’attività di mediazione culturale. È il progetto ‘Ospedale amico delle donne migranti’ realizzato dall’Asl Roma 1 e dalla Fondazione Tim, che ha coinvolto due consultori e i reparti di Ginecologia e Ostetricia degli ospedali San Filippo Neri e Santo Spirito. “Sono sempre di più le donne straniere che partoriscono nelle nostre strutture e rispetto alle quali bisogna avere un approccio sempre piu’ inclusivo” ha sottolineato il direttore generale dell’Asl Roma 1, Angelo Tanese.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

30 Maggio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»