hamburger menu

‘Sogno Roma’, al via il concorso fotografico in memoria di Borgna

Potranno partecipare giovani tra i 18 e i 35 anni inviando due foto. Il primo premio sarà di 1500 euro

29-07-2022 14:07
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Fotografare il brutto ed il bello di Roma, con due scatti, per comunicare la voglia di rinascita della città. Questo il tema del concorso ‘Sogno Roma’, presentato quest’oggi in Campidoglio dal sindaco della Capitale, Roberto Gualtieri, dal presidente della Regione Lazio, che patrocina l’evento, Nicola Zingaretti, dalla presidente dell’Assemblea capitolina, Svetlana Celli, e dall’assessore capitolino alla Cultura, Miguel Gotor. Al concorso fotografico, dedicato all’ex assessore alla Cultura di Roma, Gianni Borgna, scomparso nel 2014, potranno partecipare giovani tra i 18 e i 35 anni.

COME PARTECIPARE AL CONCORSO FOTOGRAFICO

I partecipanti dovranno inviare due foto: una con una situazione di degrado, al fine di suggerire un intervento di recupero e ripristino dei luoghi, ed un’altra con una situazione virtuosa della città o uno scatto che rappresenti un processo positivo in atto. Le foto potranno essere scattate con fotocamera ma anche con smartphone e il primo premio sarà di 1500 euro. Dovranno essere inviate dal 15 agosto al 1 ottobre 2022 alla mail [email protected] e saranno poi esposte nella protomoteca del Campidoglio.

LA GIURIA

La giuria sarà composta, tra gli altri, da Walter Veltroni, Francesco Rutelli, Walter Tocci, Fabio Rampelli, Roberto Morassut, dai fotografi Marco Delogu e Rino Barillari, dagli attori Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni oltre alla presidente Celli e allo stesso Gotor.

“Questa iniziativa- ha spiegato Celli- vuole coinvolgere quei giovani ai quali vogliamo dire di non guardare solo alle negatività di Roma ma di pensare alle potenzialità della città, magari dandoci anche qualche spunto. Lavoreremo quindi per promuovere e valorizzare questo concorso e io lo farò da presidente di giuria”.

“Fa piacere ricordare, grazie a questa iniziativa, la persona di Borgna- ha aggiunto Gualtieri- un intellettuale di impostazione gramsciana e di grande originalità. Impegnato in politica a vari livelli, come si faceva allora, fino a diventare assessore alla Cultura qui a Roma. La nostra amministrazione si propone di rilanciare quella visione e quella capacità di pensare e di fare, per arrivare ad una città forte dal punto di vista culturale, cosmopolita, sempre più verde, innovativa e sostenibile”.

Zingaretti, infine, dopo aver ricordato Borgna, come fatto anche dall’ex sindaco Rutelli, anch’egli presente in sala, ha aggiunto: “Questo concorso è una bella idea, importante per due motivi. La storia di Roma e fatta di persone e fatti. Li tiene insieme la memoria, che si fa viva attraverso un racconto o un’immagine. Le fotografie catturano il tempo e la memoria come pochi altri mezzi. Lo sapeva Borgna e credo che un concorso dedicato a lui sia particolarmente adatto”.
Il concorso è organizzato dall’associazione Visioneroma.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-07-29T14:07:08+02:00