Il Mef stoppa le polemiche: “Abbiamo dato aiuto concreto”

"Impresa di solidarietà senza precedenti, ogni polemica politica appare fuori luogo", spiegano alcune fonti
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “L’anticipo di 2 mesi del trasferimento dei 4,3 mld del fondo annuale di solidarietà comunale assicura ai Comuni la liquidità per far fronte alle esigenze operative indispensabili, la contestuale erogazione di 400 milioni aggiuntivi sarà spesa dai Comuni, già nei prossimi giorni, per assicurare tempestivamente ai cittadini più bisognosi e più colpiti dall’emergenza l’accesso ai beni di prima necessità (cibo, prodotti sanitari etc.)”. Lo fanno sapere fonti del Mef.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Conte: “4,3 miliardi ai sindaci e altri 400 milioni per buoni spesa a persone in difficoltà”

“L’intervento, assolutamente necessario, sollecitato anche dall’Anci- spiegano le stesse fonti-, è stato realizzato in modo rapidissimo e con procedure di urgenza per aiutare i sindaci italiani a far fronte in modo diretto e immediato alle numerose situazioni di disagio, come richiede la situazione straordinaria che stiamo vivendo. Governo, sindaci, agricoltori, commercianti, Reti di volontariato sono impegnati in una impresa senza precedenti di solidarietà per dare un aiuto concreto ai cittadini maggiormente esposti alla crisi generata dal Corinavirus. Di fronte a questo, ogni polemica politica appare fuori luogo“.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

29 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»