Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Lazio, edizione del 28 ottobre 2020

Ecco i titoli dell'edizione di oggi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA, 16 DENUNCIATI PER LA GUERRIGLIA A PIAZZA DEL POPOLO

Sono 16 le persone denunciate per i disordini avvenuti ieri sera tra Piazza del Popolo e il quartiere Prati. Tra questi militanti neofascisti e ultras che hanno dato vita a una serata di guerriglia urbana durante la manifestazione non preannunciata indetta da Forza Nuova. Per tutti e’ scattata la denuncia per i reati in concorso di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. “Nessuna tolleranza verso chi vuole soffiare sul fuoco della disperazione” ha commentato la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

A ROMA FARMACIE SENZA VACCINI, FEDERFARMA: IN ATTESA 20MILA DOSI

A poco piu’ di dieci giorni dall’inizio della vendita nelle farmacie, le dosi di vaccino antinfluenzale iniziano a scarseggiare. Da Montesacro ai Parioli, da San Lorenzo a Testaccio, dal Casilino all’Eur, sono tante le zone di Roma in cui i farmacisti chiedono ai cittadini di prenotarsi o riprovare a passare tra una decina di giorni. A chiarire la situazione è stato oggi il presidente di Federfarma Roma, Andrea Cicconetti: “Stiamo aspettando le 20mila dosi settimanali che ad oggi non sono ancora arrivate. Speriamo di averne notizia presto”. Finora sono circa 50mila le dosi di vaccino vendute nelle farmacie.

ROMA, DA DOMENICA 3 NUOVI VARCHI CONTRO ‘FURBETTI’ PREFERENZIALI

Dal primo novembre le corsie preferenziali di viale Regina Margherita, corso Vittorio Emanuele e via Labicana saranno sorvegliate da varchi elettronici muniti di telecamere. Lo ha fatto sapere oggi l’assessore alla Mobilita’ del Comune di Roma, Pietro Calabrese, sottolineando che “le sanzioni in caso di violazioni da parte di veicoli non autorizzati saranno automatiche”. Dunque telecamere accese su viale Regina Margherita, angolo via Nizza; su Corso Vittorio Emanuele in direzione largo di Torre Argentina e su via Labicana all’altezza di via dei Normanni.

CIVITAVECCHIA, RITROVATA ANFORA GRECO-ROMANA SU FONDALE MARE

Per secoli ha riposato sul fondo marino del litorale laziale l’anfora ritrovata dai sommozzatori della Stazione navale di Civitavecchia. La ricerca effettuata in prossimità della foce del fiume Marangone durante le attivita’ di ‘Polizia del Mare’, ha consentito di rinvenire il manufatto in terracotta adagiato tra le rocce. Il reperto è stato identificato in un’anfora vinaria in terracotta, di tipo “greco-italico”, databile al III secolo avanti Cristo. Il manufatto è probabilmente parte del carico di un relitto e testimonia i fiorenti traffici marittimi che in epoca repubblicana interessavano le coste laziali.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»