Gaia e Camilla morte investite a 16 anni, la Procura chiede 5 anni per Genovese

Il processo si sta svolgendo in rito abbreviato. Prima dell'estate la Procura si è opposta ad una richiesta di patteggiamento avanzata dal figlio del regista
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Una condanna a 5 anni di reclusione per omicidio stradale plurimo. Questa la richiesta della Procura nei confronti di Pietro Genovese, il 21enne che alla guida di un Suv, la notte tra il 21 e il 22 dicembre scorso, investì e uccise su corso Francia, a Roma, due 16enni: Camilla Romagnoli e Gaia Von Freymann.

La requisitoria del pm Roberto Felici si è svolta nell’ambito del processo con rito abbreviato che si sta celebrando davanti al gup Gaspare Sturzo. Prima dell’estate, infatti, la procura si era opposta a una precedente proposta di patteggiamento (due anni e mezzo di reclusione con sospensione della pena) che era stata avanzata dalla difesa dell’imputato.

LEGGI ANCHE: 

16enni investite a Roma, domani i funerali di Gaia e Camilla

Sedicenni travolte e uccise a Roma, ecco i risultati dei test alcol e droga sul guidatore

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

28 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»