Matano sarà presidente del premio giornalistico intitolato a Luchetta, ucciso a Mostar

alberto matano
Il conduttore de 'La vita in diretta' presiederà la giuria del concorso internazionale, giunto alla 18esima edizione: "Sono molto onorato ed emozionato. Nel tempo delle fake news, a noi il compito di fare questa informazione"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

di Micol Brusaferro

TRIESTE – Sarà Alberto Matano, volto noto del programma televisivo ‘La vita in diretta’ su Rai1, il presidente di giuria del premio giornalistico internazionale Marco Luchetta 2021, giunto alla 18esima edizione. Il premio Luchetta 2021 prende il via simbolicamente nel 27esimo anniversario dalla strage di Mostar, dove persero la vita i giornalisti Rai Marco Luchetta, Alessandro Ota e Dario D’Angelo, uccisi da una granata il 28 gennaio 1994, mentre stavano realizzando un servizio giornalistico sui bambini vittime della guerra balcanica. Pochi mesi dopo un analogo destino toccava al cineoperatore Miran Hrovatin, assassinato a Mogadiscio con la giornalista Ilaria Alpi. Per ricordarli, nel 2004, la Fondazione Luchetta, Ota, D’Angelo, Hrovatin ha istituito il premio giornalistico Internazionale Marco Luchetta.

“Sono molto onorato ed emozionato– commenta Matano- di essere il presidente di un premio entrato nel mio cuore non appena sono stato scelto per presentare la serata ‘I nostri Angeli’, nel 2015. Accolgo questo compito con grande responsabilità e grande gioia, consapevole che segna un legame importante con la Fondazione, con la famiglia e con Trieste”. Il Premio Luchetta “è il premio del buon giornalismo– sottolinea- incarna valori estremamente attuali, legati ai colleghi che non ci sono più. Oggi, in un mondo globalizzato e apparentemente connesso, ma dominato da grande confusione e incertezza, è ancora più cruciale che siano i giornalisti a raccontare ciò che accade e a testimoniare la verità. Nel tempo delle fake news, a noi il compito di fare questa informazione”.

LEGGI ANCHE: A Trieste spazi esterni gratis per i commercianti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»