hamburger menu

L’Uganda accoglie Lavrov: “Cooperiamo con la Russia”

Il ministro degli Esteri di Mosca in missione nella regione subsahariana a sei mesi dall'avvio dell'offensiva militare in Ucraina

26-07-2022 18:42
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

“Non vogliamo essere i nemici del nemico di qualcun’altro”: lo ha detto il presidente dell’Uganda, Yoweri Museveni, ricevendo a Entebbe il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov. Un riferimento, quello del capo di Stato, al potere dal 1986, alla linea americana sull’offensiva militare avviata da Mosca in Ucraina a febbraio. “Vogliamo avere i nostri di nemici, non combattere i nemici di altri, la nostra dottrina è questa” ha insistito Museveni, durante una conferenza stampa.

LE PAROLE DEL PRESIDENTE YOWERI MUSEVENI

Secondo il presidente, l’Uganda è interessata a rapporti commerciali e di cooperazione con tutti i Paesi, Russia compresa. Lavrov è a Entebbe nel quadro di una missione internazionale con tappe anche in Egitto, Etiopia e Repubblica del Congo.

IL VOTO DEI PAESI AFRICANI ALL’ONU

A inizio marzo una risoluzione di condanna dell’intervento russo in Ucraina era stata approvata dall’Assemblea generale dell’Onu con il voto favorevole di 27 Paesi dell’Africa. Ben 17 però i governi del continente che si erano astenuti, oltre a uno, l’Eritrea, che ha votato contro. In Uganda a prendere posizione in favore di Mosca era stato alcune settimane fa anche il figlio di Museveni, Muhoozi Kainerugaba, considerato da alcuni osservatori come possibile futuro presidente. Su Twitter, aveva scritto: “La maggioranza dell’umanità (che non è bianca) sostiene la posizione russa in Ucraina”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-07-26T18:42:48+02:00