Napoli, a San Gregorio Armeno compare la statuina del presepe di Fico

Visita a Salone del Libro: "Paese che non investe in cultura e’ morto"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  Anche il presidente della Camera, Roberto Fico, da oggi ha la sua statuina del presepe, realizzata dagli artigiani di San Gregorio Armeno. A consegnarla a Fico sono stati i proprietari della bottega ‘Ferrigno’, una delle più conosciute di Napoli.  “Non avrei mai pensato di ricevere una statuina che mi raffigurasse, realizzata da questi stupendi artigiani”, ha commentato il presidente della Camera dopo aver ricevuto il suo busto in miniatura fatto di cartapesta. Fico stamattina ha passeggiato per il centro storico della città a piedi, insieme alla compagna fotografa, Ivonne de Rosa. “Questa parte antica di Napoli, con le sue bellezze mi piace moltissimo”, ha detto il presidente della Camera prima di visitare il Salone del Libro nel complesso monumentale di San Domenico Maggiore. “Leggere è essenziale, anche in un mondo che va velocissimo”, ha spiegato. Durante il tour tra le decine di stand installati nel Salone del Libro, tante persone hanno voluto stringere la mano al presidente della Camera e scattarsi un selfie con lui, compresi i turisti e tanti studenti presenti che gli hanno chiesto anche degli autografi. “Un Paese che non investe in cultura per me è un Paese morto”, ha detto Fico all’uscita dal Salone prima di riprendere la sua passeggiata in giro per il centro storico.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»