Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

‘La Partita nel Fango’, il 25 novembre in tv un reportage omaggia Maradona

In prima serata sul Canale 20 di Mediaset, a seguire lo speciale 'Silenzio, parla Diego'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il 25 novembre 2020 se ne andava Diego Armando Maradona. A un anno di distanza Mediaset rende omaggio al Pibe de Oro con il reportage di Gabriela Simoni ‘La Partita nel Fango – Un giorno nella vita di Maradona‘, in onda stasera in prima serata sul Canale 20.

LEGGI ANCHE: Maradona, un anno fa la morte: vendesi ultimi brandelli di un mito

L’approfondimento dà conto, in particolare, del giorno il cui il campione giocò la famosa Partita nel Fango: era l’inverno 1985, il Napoli aveva vinto lo scontro con il Torino e, nonostante la squadra fosse in lotta per la salvezza, era schierata nella sua totalità sul campetto di Acerra, un pantano buono per coltivare le patate.  L’inviata Mediaset ha raccolto le testimonianze di chi era lì, per assistere a un incontro che è rimasto scolpito nella memoria di chi era presente e non, e che oggi sarebbe impossibile ripetere.

A bordo campo, una folla adorante di donne, uomini e ragazzini: assistono a una partita di beneficenza, per aiutare un bambino del posto gravemente malato. Il presidente Ferlaino era contrario, ma all’uomo-simbolo della città partenopea non interessava: la partita si giocò. Novanta minuti dedicati a chi aveva bisogno: uno scugnizzo in difficoltà, un pilluelo che a Dieguito avrà ricordato il giovane Telusa del barrìo di Buenos Aires, prima che diventasse l’immortale El D10S.

Le serata-omaggio si conclude con il docufilm ‘Silenzio, parla Diego’. Frammenti di interviste rilasciate da Maradona, con materiale raro tratto dall’archivio digitale Mediaset: come la registrazione in italiano della canzone Amica mia; le partecipazioni a programmi storici come Record, Calciomania, A tutto campo, Pressing e Appello del Martedì; oltre a tanti momenti indimenticabili della sua luminosa carriera.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»