hamburger menu

A Reggio Calabria strappati i manifesti del Pride del 30 luglio

La portavoce: "Grave gesto che offende la lotta alle discriminazioni"

25-07-2022 12:06
pride_gay
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

REGGIO CALABRIA – Alcuni manifesti del Pride di Reggio Calabria sono stati strappati dalle pensiline pubbliche dove erano affissi. A segnalare l’accaduto è stata Valentina Tripepi, portavoce del Reggio Calabria Pride, evento che si svolgerà in città sabato 30 luglio.

“Un grave gesto da condannare che – spiega – offende la lotta e il contrasto alla discriminazioni verso le persone LGBT+. Sporgeremo denuncia alle forze dell’ordine affinché vengano individuati i responsabili”. “Questo vile gesto – ancora le parole della portavoce – dimostra come c’è chi preferisce agire nell’oscurità della notte, in contrapposizione a chi al Pride partecipa a testa alta e alla luce del sole, rivendicando il diritto di gridare al mondo il proprio essere ed esistere senza arretrare davanti ad atti vandalici e di odio omotransfobico”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-07-25T12:06:27+02:00