Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Whirlpool, gli ‘Invisibili in movimento’ il 30 gennaio fanno tappa a Napoli

invisibili in movimento
Dalle 11, nel luogo simbolo della resistenza delle lavoratrici e dei lavoratori, un grande evento ideato da Aboubakar Soumahoro con la partecipazione di Mimmo Lucano, Flavio Insinna, Sonia Bergamasco, Roy Paci e molti altri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Parte la marcia degli ‘Invisibili in movimento’, il progetto ideato da Aboubakar Soumahoro per federare le realtà umane e lavorative rimaste senza voce in questo momento di grave crisi economica e sociale. Sabato 30 gennaio dalle 11, nel teatro della Whirlpool di Napoli, luogo simbolo della resistenza delle lavoratrici e dei lavoratori, un grande evento per ridare dignità al lavoro, con la partecipazione di Mimmo Lucano, Flavio Insinna, Sonia Bergamasco, Roy Paci e molte altre personalità che mischieranno le loro esperienze con quelle delle tante delegazioni di ‘invisibili’ invitati a partecipare osservando le norme di sicurezza e distanziamento sociale imposte dall’emergenza Coronavirus. Sarà possibile assistere all’appuntamento anche via Facebook, in diretta sulla pagina di Aboubakar Soumahoro.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Whirlpool, incontro nello stabilimento di Napoli con Soumahoro e Insinna

“Noi invisibili – dichiara Soumahoro -, ovvero insegnanti precari, operatori sanitari sfruttati, lavoratori delle partite Iva, autotrasportatori, lavoratori delle campagne e delle città schiacciati dalla violenza degli algoritmi, coloro che cercano un lavoro, tutti quelli che vivono diverse forme di fragilità e tanti altri, ci incontreremo a Napoli il 30 gennaio, per parlare della precarietà, del lavoro che c’è e di quello che è stato distrutto. La politica, impegnata in giochi di Palazzo, ha smesso di ascoltarci, di immedesimarsi nelle nostre sofferenze e di guidarci per farci uscire fuori da questo drammatico momento di smarrimento per la nostra comunità. Per questo – conclude – è arrivata l’ora che siano gli invisibili ad illuminare il buio della politica, ad emanare la luce della speranza che permetterà di essere finalmente visibili agli occhi di tutti

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»