fbpx

Tg Lazio, edizione del 24 giugno 2019

EMERGENZA RIFIUTI A ROMA, RAGGI: NO DISCARICA A PIAN DELL’OLMO

Protesta questa mattina di un centinaio di residenti di Riano davanti il dipartimento Urbanistica della Regione Lazio, contro l’ipotesi di aprire una discarica nella cava di Piano dell’Olmo. Sulla questione e’ intervenuta anche la sindaca di Roma, Virginia Raggi: “Non vogliamo nuove discariche nel nostro territorio” ha detto, al termine di un incontro con i sindacati e la nuova presidente di Ama, Luisa Melara. Intanto continua l’emergenza in diverse zone della citta’, con cassonetti stracolmi e cumuli di rifiuti lungo le strade e i marciapiedi.

SABAUDIA, TANICHE BENZINA DAVANTI SEDE PARCO NAZIONALE CIRCEO

Grave intidimazione nella notte contro l’ente Parco nazionale del Circeo. Ignoti hanno infatti posizionato tre taniche di benzina davanti la sede a Sabaudia. Accanto alle taniche e’ stata lasciata una busta indirizzata al comandante della stazione Carabinieri forestali di Sabaudia. Gli investigatori sono al lavoro, nessuna pista e’ esclusa. Per il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, si tratta di “un atto criminale volto a condizionare chi ogni giorno lavora e lotta per la tutela della legalita’ e dell’ambiente in una zona sotto attacco del malaffare e degli appetiti criminali.

PAURA E GENTE IN STRADA PER TERREMOTO, RAGGI: VERIFICHE A SCUOLE

Gente in strada e tanta paura ieri sera ai Castelli Romani per la scossa di terremoto di magnitudo 3.7 con epicentro nel piccolo comune di Colonna. A parte crepe in diversi appartamenti, non sono stati segnalati crolli e feriti. Anche a Roma la scossa e’ stata avvertita distintamente. “Dalla scorsa notte abbiamo avviato verifiche con la Polizia locale e la Protezione civile del Campidoglio- ha spiegato Raggi- Finora non sono state segnalate grosse criticita’. Sono in corso controlli in particolare sugli edifici scolastici”.

COMMANDO APPICCA INCENDI SU SALARIA E TENTA COLPO IN GIOIELLERIA

Un’azione militare vera e propria quella messa in campo, la scorsa notte a Monterotondo Scalo, da un commando di cinque persone che ha tentato il colpo in una gioielleria. I ladri hanno bloccato la via Salaria da un lato con alcune balle di fieno date alle fiamme e dall’altro con due auto messe di traverso. L’arrivo dei Carabinieri ha pero’ messo in fuga il commando, che nel frattempo era riuscito ad aprire la serranda della gioielleria.
Al vaglio dei Carabinieri le telecamere di sorveglianza per risalire ai malviventi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

24 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»