hamburger menu

A Bruxelles si scatena la violenza no vax: aggredito giornalista della Dire

Al corteo hanno partecipato circa 50mila persone provenienti da diversi Paesi. Oltre 70 gli arresti e diversi i feriti tra manifestanti e agenti di polizia

24/01/2022
no vax corteo

BRUXELLES – Si è conclusa con 70 arresti e diversi feriti tra manifestanti e agenti di polizia la manifestazione contro le misure anti-Covid, che si è svolta a Bruxelles domenica 23 gennaio. Diversi i danni, tra cui la distruzione dell’ingresso della sede del Servizio di azione esterna dell’Ue nel quartiere europeo della capitale belga.

manifestazione no vax bruxelles giornalista dire

Tra gli aggrediti anche Alessio Pisanò, un giornalista italiano, mentre faceva delle riprese video in qualità di freelance per l’agenzia di stampa americana Associated Press. Il giornalista, che collabora da Bruxelles anche per l’agenzia di stampa italiana Dire, non ha riportato ferite, tuttavia riferisce che la sua telecamera è stata distrutta.

Al corteo, partito dalla stazione ferroviaria Nord della capitale belga, hanno partecipato circa 50mila persone provenienti da diversi Paesi europei. Diversi agenti colpiti hanno risposto con cannoni ad acqua e gas lacrimogeni. La folla di manifestanti ha criticato le misure di restrizione imposte dai governi nell’utilizzo del certificato Covid (green pass) e volte a porre fine alla pandemia di Covid-19.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-01-25T09:28:55+02:00