hamburger menu

Firenze lancia maxi adunata antifascista per l’arrivo di Le Pen e Wilders con Salvini

A Firenze i centri sociali lanciano una grande manifestazione per il 3 dicembre, per l'arrivo di Marine Le Pen e Geert Wilders per un evento targato Lega: "Non li vogliamo in città"

Pubblicato:23-11-2023 15:45
Ultimo aggiornamento:23-11-2023 15:47
Canale: Europa
Autore:
salvini le pen wilders firenze
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Il 3 dicembre a Firenze nascerà una nuova Europa”, dice Matteo Salvini, convocando alla Fortezza da Basso Marine Le Pen, Alice Weidel, copresidente di Alternative fur Deutschland, e Geert Wilders, leader di estrema destra che, alla guida del Pvv, ha vinto le elezioni in Olanda. L’appuntamento, che nei fatti apre la campagna elettorale per le europee della Lega, sta creando più di un mal di pancia a Firenze. Così la sinistra radicale esce allo scoperto e chiama l’adunata: “Come antifascisti e antifasciste rifiutiamo categoricamente la presenza di questi soggetti nella nostra città. Organizziamo insieme una degna accoglienza a questi personaggi e scendiamo in piazza”, si dice dal Centro popolare autogestito (Cpa) Firenze Sud che la lancia la “mobilitazione antifascista” e convoca, per domani sera (alle 21), “l’assemblea cittadina antifascista” nella propria sede.

“GOVERNO DI GUERRA CHE RINCHIUDE I MIGRANTI NEI LAGER”

“Salvini- è scritto in una nota del Cpa- è ministro di governo di guerra e repressione, di cementificazione e grandi opere, di una finanziaria lacrime e sangue che toglie a scuola, sanità e trasporti per dare alle industrie di armi. Un governo che provoca, minaccia e precetta i lavoratori e le lavoratrici in sciopero” ed è “completamente allineato con il sistema euro-atlantico quindi interno alle logiche della Nato e genocide dello Stato d’Israele. Un governo complice e responsabile, sia politico che culturale, dei femmicidi in quanto apice della società patriarcale che legittima”, e che, “al pari degli scafisti rinchiude gli immigrati in veri e propri lager e prende accordi con l’Albania per una tratta ‘legalizzata’”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-11-23T15:47:18+01:00

Ti potrebbe interessare: