Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Amn, esprime sgomento per l’aggressione al Pm di Palermo

La violenta aggressione è stata subita ieri dal pm della Procura di Palermo Maurizio Bonaccorso, per mano dei parenti di due imputati di omicidio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

giustizia tribunale

ROMA – L’Associazione Nazionale Magistrati apprende “con sgomento la notizia della violenta aggressione fisica subita ieri dal pm della Procura di Palermo Maurizio Bonaccorso, per mano dei parenti di due imputati di omicidio, alla lettura della sentenza di condanna emessa dalla Corte d’Assise, costretta in seguito per ore a rimanere chiusa in camera di consiglio e scortata all’esterno dalle forze dell’ordine”. L’ANM, continua, “nel registrare l’ennesimo atto di violenza contro la magistratura all’interno delle aule di giustizia, esprime solidarietà e sentita vicinanza ai colleghi vittime di una gravissima e inaccettabile azione criminale e condanna con fermezza questo vile attacco all’autorità giudiziaria. Manifesta, inoltre, forte preoccupazione per le inadeguate e insufficienti misure di sicurezza presenti negli uffici giudiziari del Paese e invita le autorità competenti a intervenire con urgenza per assicurare idonei presidi nei Palazzi di giustizia affinché venga garantito il normale e corretto esercizio della giurisdizione, oltre che l’incolumità dei magistrati e di tutti gli operatori che quotidianamente sono impegnati per la tutela della legalità”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»