Reggio Calabria, ampliata la Commissione Pari Opportunità

L'insediamento delle nuove componenti si è svolto questa mattina a Palazzo Alvaro, sede della Città metropolitana di Reggio Calabria
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – Si è insediata a Palazzo Alvaro sede della Città metropolitana di Reggio Calabria la Commissione Pari opportunità metropolitana nella composizione allargata, come di recente deliberato dal Consiglio.

L’attuale composizione dell’organismo metropolitano, precisa una nota dell’Ente, è composta da: presidente Laura Bertullo, vicepresidente Giuseppina Massara, commissiarie: Maria Lucia Alì, Emanuela Barreca, Domenica Battaglia, Chiara Chirico, Emanuela De Vito, Bruna Falcone, Maria Sofia Guerrera, Rita Leuzzi, Maria Martino, Laura Nicolò, Daniela Nucara, Viviana Porcino, Gabriella Porpiglia, Giada Porretta, Annunziata Saladino, Antonia Surfaro.

“Sono molto lieta che della Commissione che presiedo entrino adesso a far parte persone di valore – ha affermato Bertullo – è importante ora alimentare quella predisposizione d’animo che ci consente di svolgere questo ruolo con la dovuta serietà”.

Nell’occasione, la presidente ha comunicato che per il 25 novembre anche la Cpo metropolitana onorerà la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, attraverso un dibattito e performances culturali a Cinquefrondi e due punti informativi al centro commerciale ‘Le Gru’ di Siderno e al centro commerciale ‘Le Ninfee’ a Reggio Calabria.

“In queste occasioni – ha aggiunto Bertullo – forniremo informazioni sui Centri antiviolenza e sulle varie forme d’aiuto possibili. In più siamo entrati a far parte di una rete importante – ha concluso la presidente – cui prenderanno parte Istituzioni, forze dell’ordine e associazione, per la realizzazione di azioni positive in merito alle pari opportunità”.

“La Cpo ha quale obiettivo fondante approfondire tematiche che già oggi sono all’attenzione della politica, ma sulle quali forse deve nascere una cultura politica – ha affermato il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà – le tematiche incentrate sull’applicazione dell’articolo 3 della Costituzione. Tutto ciò che riguarda l’eguaglianza, non solo formale ma sostanziale”. “Non è compito da poco – ha concluso il sindaco – è una grande responsabilità”.

“Sono già numerosi gli organismi di partecipazione dei quali la Città metropolitana s’è opportunamente dotata – ha dichiarato il consigliere metropolitano Antonino Castorina – tra queste, peculiare l’apporto della Commissione Pari opportunità”. “In questa dimensione, abbiamo pensato d’allargare l’organismo nel numero dei componenti – ha concluso Castorina – ma anche d’incrementare il profilo della qualità, nell’auspicio che presto anche il Consiglio metropolitano veda una congrua presenza femminile“.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»