Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Migranti, il direttore del Festival di Venezia ‘punge’ Salvini: “Ho un film per lui…”

Barbera cita 'Human Flow' di Ai Weiwei
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “A Salvini mostrerei ‘Human Flow‘ di Ai Weiwei sul fenomeno biblico della migrazione, di fronte al quale qualsiasi ricetta di piccolo cabotaggio si rivela fallimentare”. Alla vigilia della 75esima Mostra del Cinema di Venezia, il direttore Alberto Barbera ‘punge’ il vicepremier, Matteo Salvini, parlando della politica culturale del nuovo governo, in un’intervista a Vanity Fair. Tra i film che Barbera farebbe vedere al ministro leghista, anche quello su Stefano Cucchi: “Non dovrebbe vederlo solo Salvini o chi si occupa di ordine pubblico- dichiara- ma chiunque abbia a cuore la salute della società”.

Sul ministro dei Beni Culturali, invece, Barbera racconta: “insieme agli altri componenti della Biennale ho avuto occasione di passare con il ministro Alberto Bonisoli un’intera giornata. Ha ascoltato tutti e parlato con tutti, dimostrando di sapersi informare e, a differenza di alcuni suoi predecessori di cui sarebbe inutile fare i nomi, di saper sentire”. Barbera prosegue ricordando che se lo spoil system è “una logica sbagliata e fallimentare che non permette di programmare”, tuttavia “mi pare che il governo, ed è incoraggiante, voglia operare in un’ottica di continuità, senza furia iconoclasta e senza quello slogan un po’ vuoto ‘Bisogna garantire il ricambio’ che radeva al suolo, al di là del merito, tutte le esperienze precedenti. Insomma- chiude- per il momento siamo salvi“.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»