In Kenya arriva #campusmetoo, le studentesse dicono basta

La richiesta è di avere formazione obbligatoria sul tema degli abusi sessuali
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il movimento #MeToo arriva all’Universià di Nairobi, dove studentesse e studenti hanno lanciato l’iniziativa #CampusMeToo. Tra le richieste del gruppo, riferisce il sito ‘Okay Africa’, corsi obbligatori per introdurre i neo-iscritti al problema, corsi di sensibilizzazione per il personale universitario e l’istituzione di una commissione investigativa sulle molestie sessuali in tutti i campus.

Secondo uno studio recente condotto dall’ong ActionAid insieme con l’agenzia Onu per le donne, il 24% dei ragazzi e il 49% delle ragazze hanno subito abusi sessuali, principalmente nel primo anno di iscrizione all’università o al college. Alcuni mesi fa, l’inchiesta ‘Sex for grades’ della giornalista Kiki Mordi aveva fatto luce sui comportamenti di alcuni docenti che, credendola una studentessa, le avevano fatto avances sessuali.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»