hamburger menu

Acerenza vince l’oro nella 10 km, Paltrinieri solo settimo. L’Italia trionfa nella staffetta

Il potentino si prende la rivincita dopo l'argento nella 5 km alle spalle di SuperGreg. Nel pomeriggio i due azzurri vincono l'oro nella 4x1250 con Rachele Bruni e Ginevra Taddeucci (già argento nella 10 km)

Pubblicato:22-08-2022 10:45
Ultimo aggiornamento:22-08-2022 10:45
Canale: Roma
Autore:
domenico_acerenza_nuoto
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

(Foto di Andrea Masini / DBM)

ROMA – Domenico Acerenza è medaglia d’oro nella 10 km in acque libere degli Europei di Roma. L’azzurro ha nuotato in 1h50’33″6. Argento e bronzo ai francesi Marc Antoine Olivier e Logan Fontain. Più indietro Gregorio Paltrinieri, reduce dall’oro nella 5 km: Super Greg ha toccato in settima posizione, chiudendo la sua prova in 1h51’12″7. E la giornata d’oro di Mimmo si conclude con l’oro conquistato con la staffetta 4×1250, insieme a Rachele Bruni, Ginevra Taddeucci (già argento nella 10 km mattutina) e Gregorio Paltrinieri.

LEGGI ANCHE: Caos Len e la 25 km degli Europei cancellata, Azzurri delusi: “Una scelta ingiusta”

ACERENZA: “ERO STANCO DI ESSERE SECONDO”

“Il secondo posto non mi andava più bene. Volevo vincere e oggi ho dato tutto ma sono arrivato alla fine distrutto“. Così Domenico Acerenza dopo la vittoria nella 10 km in acque libere degli Europei di nuoto a Roma. Ieri per ‘Mimmo’ era arrivato l’argento dietro Gregorio Paltrinieri (oggi settimo) nella 5 km, stessa posizione conquistata nella 10 km ai Mondiali di Budapest sempre dietro il compagno di allenamenti.

È stata una bella battaglia, una gara super faticosa e però alla fine gioire con il pubblico è stato spettacolare. La dedico a tutta la gente che era qui a vederci e a chi ci ha sempre seguito. Sono davvero soddisfatto ed è bellissimo vincere in casa“, ha aggiunto Acerenza. “Nell’ultimo giro ho visto che ne avevo ancora e sono andato di sprint. Ho cercato di essere lucido mentalmente“, dice spiegando di aver “avuto tanti momenti di difficoltà ma ho insistito e ho avuto tenacia. Penso di essere un atleta che ora sa adattarsi a ogni condizione ed è questa la chiave per vincere”.

PALTRINIERI: “MARE BESTIALE, CON QUESTE ONDE NON CE L’HO FATTA”

“C’era un mare bestiale, faccio tanta fatica in queste condizioni e cercare di recuperare l’ungherese che era davanti mi ha distrutto, erano condizioni difficili. Ho cercato di resistere ma non ne avevo più perché è stata complicata dall’inizio e già a metà gara me ne sono reso conto“. Così Gregorio Paltrinieri dopo il settimo posto nella 10 km degli Europei di nuoto nelle acque di Ostia.

Greg è “contentissimo” per Acerenza, “molto meglio che abbia vinto lui che uno degli altri nella lista partenti. Ha fatto grandi miglioramenti e questa vittoria se la merita tutta. Io ho provato a stare lì ma non ce l’ho fatta”.

L’ORO DELLA STAFFETTA

Nel pomeriggio per l’Italia arriva un altro oro, nella staffetta 4×1250 in acque libere. Argento all’Ungheria, bronzo per la Francia. La formazione azzurra schierava in prima frazione Rachele Bruni, poi Ginevra Taddeucci (argento al mattino nella 10 km), quindi gli uomini con Gregorio Paltrinieri e Domenico Acerenza, fresco campione d’Europa della 10 km. La gara chiude il programma in acque libere: sul litorale di Ostia sei le medaglie europee dell’Italfondo: l’oro di Paltrinieri (5 km), Acerenza (10 km), e nella staffetta, i due argenti di ‘Mimmo’ (5 km) e Taddeucci (10 km), e il bronzo di Gabbrielleschi (5 km).

GINEVRA TADDEUCCI ARGENTO NELLA 10 KM DONNE

Ginevra Taddeucci è medaglia d’argento nella 10 km in acque libere degli Europei di Roma. L’azzurra ha chiuso in 2h01’15″2. Oro alla tedesca Leonie Beck, argento alla portoghese Angelica Andrè. Per le altre due azzurre in gara nella 10 km in acque libere, arrivano un quinto posto per Rachele Bruni con il tempo di 2h01’31″5 e una settima posizione per Giulia Gabbrielleschi in 2h02’09″3, che ieri aveva conquistato il bronzo nella 5 km.

ginevra_taddeucci_nuoto
Foto di Andrea Masini / DBM

TADDEUCCI: “NESSUN RAMMARICO, FELICE PER ARGENTO IN CASA”

“Nessun rammarico per l’oro, sapevo che la Beck era più veloce. Le avversarie che c’erano oggi sono dei mostri quindi sono veramente felice per l’argento vinto, soprattutto perché arriva in casa”. Così Ginevra Taddeucci, medaglia d’argento nella 10 km in acque libere agli Europei di nuoto di Roma. “Non sapevo per quanto ne avrei avuto e ho deciso di partire prima delle altre e di provare a reggere – spiega sul suo attacco che le è valso il secondo posto – Le onde poi mi davano fastidio, ma valeva per tutti. Ho tenuto buoni ritmi per tutto l’anno in allenamento e sembrava che non faticassi molto. In allenamento abbiamo iniziato a cambiare approccio in acqua e sono felice che tutto questo sia servito”, conclude l’azzurra.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-22T10:45:03+01:00

Ti potrebbe interessare: