Ex Ilva, Fim Cisl revoca mobilitazione del 23 aprile a Roma

ex ilva
La decisione dopo la convocazione per il prossimo 11 maggio da parte del ministro per lo Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – Dopo la convocazione a Roma per il prossimo 11 maggio da parte del ministro per lo Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, sulla questione relativa all’ex Ilva, Fim Cisl ha deciso di revocare l’iniziativa programmata venerdì prossimo nella Capitale. Per il sindacato “è fondamentale conoscere i nuovi intendimenti del governo centrale circa il futuro occupazionale e produttivo del gruppo ArcelorMittal e l’appuntamento dell’11 maggio al Mise potrebbe fornire maggiori delucidazioni al riguardo, auspicando, una volta completato il riassetto con l’ingresso di Invitalia per conto dello Stato e la nomina del nuovo consiglio di amministrazione della nascente Acciaierie d’Italia, di definire ogni questione rimasta ancora insoluta”, si legge in una nota in cui si auspica di riavviare “il confronto sindacale sulle scelte del piano industriale e sulla gestione dell’occupazione che eviti esuberi strutturali”. Fim Cisl chiede al governo un “concreto impegno di garanzia sul fronte occupazionale, anche per i lavoratori in Ilva amministrazione straordinaria soprattutto ora che con questa scelta, parteciperà, operativamente e attivamente con capitale pubblico al rilancio definitivo del polo siderurgico”. “Se non ci dovessero essere risposte rispetto alle annose questioni più volte denunciate come opere di ambientalizzazione, salvaguardia di tutti i livelli occupazionali – lavoratori Ilva in As e dell’Appalto compresi, manutenzione impianti, sicurezza dentro e fuori la fabbrica, programmeremo – annuncia Fim Cisl – le necessarie iniziative di lotta”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»