Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Figliuolo a Palermo, sit-in di protesta contro il Green pass

sit-in palermo-min 2
Davanti alla Fiera del Mediterraneo i manifestanti hanno esposto uno striscione con scritto "Lotta di popolo contro il green pass"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Sit-in di protesta contro il Green pass davanti alla Fiera del Mediterraneo di Palermo, dove nel era attesa la visita del commissario per l’emergenza Covid generale Francesco Paolo Figliuolo. Circa una quindicina i presenti davanti all’ingresso di piazza Generale Cascino: i manifestanti, che hanno esposto uno striscione con scritto “Lotta di popolo contro il green pass” sono guardati a vista dalla polizia che presidia uno degli ingressi della Fiera, in via Ammiraglio Rizzo.

Ad accompagnare il commissario durante la sua visita all’Hub vaccinale c’erano il governatore siciliano Nello Musumeci, l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, il commissario per l’emergenza Covid in provincia di Palermo Renato Costa e il sindaco del capoluogo siciliano Leoluca Orlando.
In precedenza il commissario nazionale per l’emergenza Covid aveva visitato l’Ismett. La visita di Figliuolo a Palermo coincide con l’avvio in Sicilia della terza dose per i soggetti fragili.

LEGGI ANCHE: In Italia si parte con la terza dose di vaccino. Ecco a chi toccherà

L’APPELLO DI FIGLIUOLO:” VACCINATEVI, SPINGIAMO SULL’ULTIMO MIGLIO”

“Il vaccino è l’unico modo per ritornare liberi – ha dichiarato Figliuolo -. Lancio quindi un accorato appello a tutti coloro i quali in questo momento sono esitanti: chiedete a medici e infermieri e a chi ha ancora sulla pelle gli effetti del Covid, che a volte non passano neanche dopo un anno”. “Qui non si tratta di obblighi o non obblighi, ma di salute pubblica e salute individuale – ha aggiunto -. Dobbiamo spingere adesso su quest’ultimo miglio”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»