‘Alla fonte delle parole’: torna Andrea Marcolongo

Esce oggi per Mondadori il libro che raccoglie 99 etimologie. La scrittrice: “Racconto la più grande meraviglia: il linguaggio umano”.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Questo libro è il racconto di quella che io trovo la più grande meraviglia: il linguaggio umano”. Parola di Andrea Marcolongo, da oggi in libreria con il nuovo libro ‘Alla fonte delle parole – 99 etimologie che parlano di noi’, pubblicato da Mondadori.

La scrittrice, autrice di best seller quali ‘La lingua geniale. 9 ragioni per amare il greco’ (Laterza) e ‘La misura eroica’ (Mondadori), torna con un’opera che intende decifrare la realtà partendo dalle parole che usiamo per nominarla. Grazie alle etimologie, infatti, è possibile riappropriarci della storia, dei significati originali, seguendo il viaggio che un termine ha percorso per arrivare fino a noi, seguendo le sfumature di senso, gli slittamenti che nel corso dei secoli e attraverso i luoghi esso ha subito, ricostruendo così la storia di noi e del nostro leggere e rappresentare il mondo.

“Scrivendo il libro mi sono imposta un solo criterio: scegliere le parole da raccontare, selezionando quelle che mi davano piacere nel farlo. Chi leggerà questo libro non troverà un ordine alfabetico, ma potrà iniziare dalla parola che vorrà”. Secondo la scrittrice, che è anche visiting professor presso l’Universidad de Los Andes di Bogotà e l’UNAM di Città del Messico, “oggi viviamo un paradosso: siamo in un’epoca storica con il più alto numero di mezzi di trasporto, però tendiamo a isolarci e ad avere paura di ciò che arriva da fuori, o a uscire da noi stessi. Grazie ai libri – e alle parole – possiamo viaggiare per conoscere gli altri, ma soprattutto noi stessi e la nostra storia”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»