hamburger menu

In Valle d’Aosta a proroga gratuità under 25 per siti culturali

AOSTA – Sarà prorogata fino al prossimo 31 dicembre la gratuità per gli under 25 in tutti i castelli e siti archeologici valdostani. “È una formula che funziona”, dice l’assessore regionale ai Beni culturali e al Turismo, Jean-Pierre Guichardaz, durante la presentazione di Culturété, la programmazione degli eventi estivi promossa dalla Regione Valle d’Aosta. Riguardo […]

AOSTA – Sarà prorogata fino al prossimo 31 dicembre la gratuità per gli under 25 in tutti i castelli e siti archeologici valdostani. “È una formula che funziona”, dice l’assessore regionale ai Beni culturali e al Turismo, Jean-Pierre Guichardaz, durante la presentazione di Culturété, la programmazione degli eventi estivi promossa dalla Regione Valle d’Aosta. Riguardo agli abbonamenti e alle tariffe, dal primo luglio sono in arrivo la culture card castelli (con validità semestrale) che permetterà, al costo di 35 euro, di visitare tutti i castelli valdostani e la culture card Alta valle che prevede un ingresso nei castelli di Aymavilles, Sarre, Sarriod de La Tour e nel sito archeologico di Pont d’Ael sempre con validità semestrale. I siti culturali valdostani saranno compresi nell’abbonamento musei di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia: “Questo permetterà di mettere in rete i vari siti culturali delle tre regioni- spiega Guichardaz- offrendo la possibilità, a prezzi democratici, ai pimontesi e ai lombardi di venire a visitare le nostre bellezze e ai valdostani di fare altrettanto”. L’offerta culturale valdostana oltrepasserà i confini della regione alpina grazie allo speciale numero della rivista “Go Valle d’Aosta”, le cui 300.000 copie saranno distribuite tramite il circuito di giornali e di media in tutto il Nord Italia.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-19T11:11:12+02:00