Vaccini, in Lombardia recuperati in 6 mesi il 17% dei non immunizzati

vaccini
Sono 31.417 su 184.398 pari a una media del 17,04%, i soggetti inadempienti che al 31 dicembre 2017 sono stati sottoposti alla vaccinazione prevista dalla legge sull'obbligatorietà
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “Sono 31.417 su 184.398 pari a una media del 17,04%, i soggetti inadempienti che al 31 dicembre 2017 sono stati sottoposti alla vaccinazione prevista dalla legge sull’obbligatorietà”, annuncia l’assessore regionale lombardo al Welfare, Giulio Gallera.

Questo secondo Gallera, “se si considera i pochi mesi dall’entrata in vigore della legge”, è un risultato buono, “che fa ben sperare sul raggiungimento della copertura del 95% indicata come necessaria dall’Organizzazione mondiale della Sanità per assicurare la cosiddetta immunita’ di gregge”.

I dati diffusi dalla Regione si riferiscono alle 15 coorti di nascita (2001-2015) che contano una popolazione complessiva di 1.409.500 bambini e ragazzi fino a 16 anni sparsi tra asili nido, scuole materne, elementari, primarie e secondarie di primo e secondo grado. Particolarmente indicativo come i migliori risultati siano stati ottenuti nelle fasce dove il rifiuto alle vaccinazioni comporta l’esclusione da scuola.

Nelle coorti 2011, 2012 e 2013 (scuola materna) le percentuali di recupero sono, infatti, rispettivamente, del 38,92%, del 51,33% e del 16,53%, mentre nelle coorti 2014 e 2015 (asili nido) il 16,75% e il 29,79%”, conclude l’assessore.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»