Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Roma, militanti e futuri assessori: nella piazza dell’Ulivo la festa di Gualtieri

Sotto al palco ci sono militanti, eletti al Comune e nei Municipi, e alcuni volti in predicato di entrare nella Giunta capitolina
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La festa di Roberto Gualtieri è andata in scena in piazza Santi Apostoli, luogo caro al centrosinistra targato Ulivo. Insieme al neosindaco di Roma hanno partecipato il segretario del Pd, Enrico Letta, e il suo predecessore, Nicola Zingaretti, a rappresentare l’unità e la compattezza tra i Dem usciti vincitori di questa tornata elettorale. Sotto al palco ci sono militanti, eletti al Comune e nei Municipi, e alcuni volti in predicato di entrare nella Giunta capitolina. Tra i tanti, ad esempio, sono stati visti due nomi tra i più gettonati per il futuro esecutivo capitolino. L’ex assessora di Barcellona Francesca Bria, apparsa felicissima mentre abbracciava Marco Simoni, lo spin doctor del programma del nuovo sindaco. I due poi sono ritrovati a lungo a chiacchierare con la direttrice del MAXXI, Giovanna Melandri.

LEGGI ANCHE: Ballottaggio Roma, Roberto Gualtieri è il nuovo sindaco della Capitale

Sono poi sfilati in tanti accanto ai big del Pd. Accanto al segretario Enrico Letta e al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ecco un altro possibile assessore, Pino Battaglia. Poco più in là, solitario ma a due passi dagli uomini dello staff del governatore, Alessandro Onorato, che ha seguito i festeggiamenti appoggiato ad un furgone. Ci sono Goffredo Bettini e Bruno Astorre. Si affaccia anche Luciano Nobili, tornato nel campo della coalizione vincente dopo aver sostenuto al primo turno Carlo Calenda.

LEGGI ANCHE: Comunali Roma, da Simoni ad Alfonsi: ecco le prime ipotesi per la giunta Gualtieri

Tra gli altri possibili assessori in quota Dem ci sono Sabrina Alfonsi e Giulio Pelonzi. Vicini, ma ognuno con un gruppo di interlocutori differenti, ci sono Mario Ciarla, Michela Di Biase e un raggiante Stefano Fassina.
Dietro di loro, incuranti delle relazioni politiche in corso, i veri protagonisti della festa: alcune centinaia di sostenitori della coalizione, pigiati tra fumogeni e decine di bandiere, da quelle tricolori del Pd, a quelle rosa di Roma Futura, la lista di Giovanni Caudo, fino a quelle arancioni dei Giovani Dem, a quelle bianco-azzurre di Demos e quelle rosse del Psi.

LEGGI ANCHE: Valanga Gualtieri a Roma, il centrosinistra conquista 14 Municipi su 15

Gualtieri è già lontano quando dalla piazza sale in cielo il coro dei partigiani, ‘Bella Ciao’. Con la promessa del vincitore ancora nell’aria: “Roma rinascerà entro il Giubileo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»