fbpx

Tg Lazio, edizione del 18 maggio 2020

CORONAVIRUS, NEL LAZIO 39 NUOVI CASI, 6 DECESSI E 117 GUARITI

Nel Lazio sono 39 i nuovi casi di positivita’ al coronavirus, 6 decessi, e 117 guariti. I numeri odierni sono emersi durante la videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 alla presenza dell’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato. Intanto, secondo l’unità di crisi della Regione Lazio, dei casi finora confermati circa il 30% e’ asintomatico, l’eta’ media dei casi positivi e’ di 57 anni di cui il 47% sono di sesso maschile e il 53% femminile.

ROMA, FINE LOCKDOWN: SU BUS E METRO DIFFICILE MANTERE DISTANZA

La fase 2 dell’emergenza Covid è entrata nel vivo con gli ultimi allentamenti in vigore da oggi. Con l’apertura di bar, ristoranti, barbieri e centri estetici le strade della Capitale si stanno ripopolando e così anche i mezzi pubblici. Qui nonostante la presenza degli addetti alla vigilanza all’ingresso delle stazioni, non sempre è stato possibile garantire la distanza di sicurezza di almeno un metro prevista dall’ordinanza regionale. “Rispetto alla scorsa settimana c’e’ stato un aumento del 50/60% di utenti- ha spiegato un dipendente dell’Atac- e i passeggeri aumenteranno nei prossimi giorni”.

DA CASAPOUND MINACCE A RAGGI: TUO ULTIMO GIRO A OSTIA

Minacce e insulti alla sindaca di Roma, Virginia Raggi, durante un sopralluogo sul litorale di Ostia, da parte di un gruppo di contestatori riconducibili a Casapound. “Questa è la tua ultima passeggiata”, hanno urlato al suo indirizzo. A guidare la protesta, il consigliere del gruppo di estrema destra del Municipio X, Luca Marsella, che ha aizzato la folla di commercianti accorsi sul posto: “Basta passerelle- ha detto ancora rivolgendosi alla prima cittadina e ai consiglieri di maggioranza presenti- Ostia non vi vuole”.

PRIMA UDIENZA OMICIDIO SACCHI, PROCESSO RINVIATO AL 9 GIUGNO

È stato rinviato al prossimo 9 giugno il processo per la morte di Luca Sacchi, il personal trainer ucciso nell’ottobre scorso con un colpo di pistola alla testa davanti ad un pub nella zona di Colli Albani, a Roma. Lo ha stabilito la Prima Corte d’Assise per consentire alle parti di presentare la loro lista testi ma soprattutto per visionare copia dell’ultima perizia del Ris dei Carabinieri che indagano sul caso. Intanto, dalla famiglia di Luca accuse alla fidanzata: “Ci ha fatto male rivedere Anastasiya così fredda. Non ci ha nemmeno degnato di uno sguardo”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

18 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»