hamburger menu

Mamme coraggio e tribunali, Cavarero: “Le leggi possono sbagliare, la giustizia di Antigone è quella vera”

"L'ambito sociale della maternità viene giudicato e controllato"

Pubblicato:17-09-2022 10:58
Ultimo aggiornamento:17-09-2022 10:58
Canale: Donne
Autore:
mamme_coraggio
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

MODENA – “Se per legge di Antigone intendiamo un appello alla giustizia, alla giustizia giusta e no alle leggi, perchè come sappiamo queste sono fatte dai governi, sono fallibili, possono sbagliare e poi c’è l’applicazione… Antigone può essere una figura di riferimento per queste madri perchè si appella a una legge giusta, oggettiva e divina che ha radici nella terra e in greco vuol dire che ha radici nella maternità“.

Lo ha detto la filosofa Adriana Cavarero alla Dire, a proposito della lotta delle mamme coraggio nei tribunali italiani dopo aver denunciato violenza. La filosofa ha spiegato alla stampa nella conferenza di questa mattina a Modena, al Festivalfilosofia, i punti salienti della sua lezione magistrale ‘Antigone. Dalla dike alle leggi’ che si è tenuta ieri sera alle 20.30 a Sassuolo. “Quella della maternità è sempre stata una figura difficile perchè ha un ambito privato e ne ha uno sociale che viene giudicato e può essere controllato: è un vecchio problema, molto serio”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-09-17T10:58:20+01:00