VIDEO | FOTO | A Bologna concerto filarmonica al S.Orsola per ringraziare gli operatori anti Covid

L'iniziativa, promossa dalla Fondazione Sant'Orsola, si è svolta davanti all'ingresso del padiglione 5 del Sant'Orsola dove erano ricoverati la maggior parte dei malati
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Un concerto dell’orchestra filarmonica del Teatro comunale di Bologna dedicato al personale sanitario degli ospedali di Bologna “per il prezioso e infaticabile lavoro svolto durante questo difficile anno in cui la pandemia Covid19 ha sconvolto le esistenze del mondo intero”. Lo ha promosso la Fondazione Sant’Orsola per questo pomeriggio proprio in uno dei punti nevralgici della sanità bolognese, davanti all’ingresso del padiglione 5 del policlinico Sant’Orsola, “luogo estremamente significativo nel quale erano stati ricoverati la maggior parte dei malati di Covid-19 nel periodo di massima emergenza”.



























Previous
Next

Introdotto dalla direttrice generale dell’Ausl di Bologna, Chiara Gibertoni, e dallo stesso presidente della Fondazione, Giacomo Faldella, il concerto è stato diretto da Hirofumi Yoshida, a capo della Filarmonica dal 2014, con 60 posti disponibili per il concerto dal vivo riservati al personale sanitario. La scaletta ha visto in apertura l'”Aria sulla IV corda tratta dalla Suite n.3 in re maggiore per orchestra” di Bach, a cui è seguita la settima Sinfonia di Beethoven in la maggiore op.92. L’evento è stato trasmesso anche in diretta streaming sulla pagina Facebook della Fondazione Sant’Orsola e da qui visibile in tutti gli ospedali della città. Sempre dalla pagina Facebook sarà possibile donare direttamente per sostenere attraverso la campagna “Più forti insieme” servizi per il personale sanitario. “Crediamo fermamente che in questo periodo di emergenza sanitaria ognuno debba dare il proprio contributo e che la sublime arte della musica possa degnamente celebrare le numerose vittime e nello stesso tempo infondere ottimismo per il futuro”, motiva la Fondazione in un comunicato.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»