Il 21 giugno Festa della musica, dai balconi al web

Roma lancia un'edizione speciale e nuova della Festa della musica, con esibizioni spontanee e social. La manifestazione è dedicata ad Ezio Bosso
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – A Roma il 21 giugno torna la Festa della Musica. Quest’anno, per la 35esima edizione, Roma Capitale dedicherà la festa al maestro Ezio Bosso, recentemente scomparso. Ezio Bosso era cittadino onorario di Roma dal 20 giugno 2019 e idealmente, tutta la città saluterà – con performance libere e di qualsiasi genere musicale – il maestro che ci ha raccontato e dimostrato l’amore per la musica. Musicisti, appassionati, professionisti e soprattutto amatori, sono invitati infatti a festeggiare l’arrivo dell’estate suonando e cantando nelle proprie case, dalle finestre o dai balconi in un rituale di celebrazione spontanea e di condivisione che prende le mosse dai flash mob ai quali tutta Italia ha partecipato durante la fase di lockdown.

LEGGI ANCHE:

VIDEO| 25 aprile, Bella ciao in ogni casa: risuona il canto dai balconi d’Italia

VIDEO | Dai balconi ai live streaming degli artisti, l’antidoto all’isolamento da Covid-19

La nuova edizione della Festa vuole così sposare i princìpi della prima festa lanciata in Francia nel 1982, di gioia e condivisione, libertà e amore per la musica unendoli necessariamente al momento storico che stiamo vivendo.

La Festa 2020 è stata pensata con un’attenzione rigorosa al rispetto del distanziamento fisico e del divieto di assembramento, secondo le disposizioni sanitarie previste per contenere l’epidemia da Covid-19. Roma Capitale si fa promotrice di una edizione completamente nuova che ha come obiettivo quello di concedere spazio all’intraprendenza, al coraggio e alla vena artistica dei suoi cittadini, veri protagonisti di una edizione condizionata dall’emergenza pandemica. 

Per partecipare sarà sufficiente iscriversi sul sito www.festadellamusicaroma.it e registrare la propria performance – musicale e/o canora – oppure realizzarla direttamente live sui social il 21 giugno, diffondendola in entrambi i casi con l’hashtag #FdmRoma2020. Le partecipazioni saranno libere e spontanee, senza alcun limite alla proposta musicale che potrà spaziare dal genere classico al reggae, dall’elettronica al pop.

Unica raccomandazione: le esibizioni musicali dovranno avvenire nel rispetto delle eventuali regole condominiali e di buon vicinato. La Festa della Musica di Roma 2020 è promossa da Roma Capitale, assessorato Crescita culturale, dipartimento Attività Culturali, realizzata in collaborazione con Siae e aderisce alla Festa della Musica del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Associazione italiana per la Promozione della Festa della Musica (coordinamento nazionale).

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

16 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»