Giovani, PA Social: “Il 20 maggio torna l’evento su comunicazione e informazione digitale”

"Una grande opportunita' di partecipazione e di confronto in un momento in cui abbiamo bisogno anche di idee e intraprendenza per la ripresa"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Diciotto citta’ italiane unite virtualmente dalla passione per la comunicazione e informazione pubblica tra digitale, social, chat, intelligenza artificiale. È iniziato ufficialmente il countdown per la terza edizione del “PA Social Day”, full immersion targata PA Social che anche quest’anno tornera’ a riunire, seppur in modalita’ completamente digitale, il mondo della comunicazione e informazione digitale.

Mercoledi’ 20 maggio, a partire dalle ore 9, comunicatori, giornalisti, social media manager, amministratori pubblici, manager, enti pubblici, utilities, imprese, avranno l’occasione di confrontarsi abbattendo il distanziamento fisico in una grande tavola rotonda disponibile per tutti online.

L’associazione PA Social, la prima in Italia dedicata allo sviluppo della nuova comunicazione, in questi mesi contrassegnati dall’emergenza Covid-19, e’ sempre stata in prima linea con un’ampia attivita’ di divulgazione, formazione, ricerca e grazie al lavoro costante dei soci sta dando il proprio contributo alla lotta contro la disinformazione e portato avanti il proprio impegno a sostegno dei cittadini e degli enti pubblici.

“In questi mesi abbiamo continuato a lavorare proponendo appuntamenti di divulgazione e formazione online grazie alle risorse messe a disposizione dai social e dalla nostra rete nazionale di professionisti, enti, imprese e allo stesso tempo stiamo supportando il lavoro delle fonti ufficiali per dare informazioni, comunicazione, servizi utili e di qualita’ ai cittadini- dichiara Francesco Di Costanzo, presidente di PA Social- In questa edizione speciale del PA Social Day, per le modalita’ con cui e’ stata pensata e organizzata con grande impegno e professionalita’ dalla nostra rete nazionale, saranno approfonditi tanti argomenti legati al tema generale: dalla sanita’ alla gestione di emergenze ed eventi, dallo smart working alle opportunita’ del digitale, dalla lotta alla disinformazione al turismo, dalla nuova legge e riforma della comunicazione pubblica alla sostenibilita’, dal rilancio delle citta’ alla comunicazione di genere, dal rapporto tra giornalismo e social alla gestione delle community social, dalla partecipazione sociale al cultural heritage marketing, dalla cultura accessibile all’innovazione nei servizi digitali, dalla media education alla reputazione digitale degli enti pubblici, dall’antropologia digitale alla comunicazione della Bellezza fino al linguaggio inclusivo e molto altro”

“Una grande opportunita’ di partecipazione e di confronto in un momento in cui abbiamo bisogno anche di idee e intraprendenza per la ripresa. L’emergenza ha acceso i riflettori sul digitale- conclude Di Costanzo- sull’utilizzo delle piattaforme di comunicazione e informazione come social e chat, ‘sbloccato’ il dibattito sullo smart working, sulle modalita’ e gli strumenti di lavoro, sulle nuove professionalita’, sulla necessita’ di un coordinamento e di un’organizzazione diversa. Parleremo anche di questo con relatori, buone pratiche, racconti da tutto il Paese”.

Il PA Social Day sara’ in diretta, aperto alla partecipazione di tutti, dalle 9 alle 19 sulla pagina dedicata su www.pasocial.info, su Facebook e YouTube di PA Social e con aggiornamenti costanti su tutti i profili social e chat dell’Associazione con hashtag #pasocial. Ci saranno collegamenti, interventi, contributi e approfondimenti da tutta Italia con il coinvolgimento di manager, amministratori pubblici, professionisti del digitale, giornalisti, comunicatori, social media manager, rappresentanti di enti, aziende pubbliche, associazioni, imprese.

Qui https://www.pasocial.info/pa-social-day-2020/ e’ possibile consultare il programma dell’intera giornata. Il PA Social Day e’ ideato e organizzato dall’Associazione PA Social e realizzato grazie ai partner L’Eco della Stampa, Hootsuite, InfoCamere e ai media partner Agenzia Dire, IPress Live, Igers Italia, cittadiniditwitter.it, ilgiornaledellaprotezionecivile.it, Velocita’ Media, Innovazione 2020, Digital Media.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

16 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»