fbpx

Tg Politico, edizione del 16 maggio 2019

MENO DIECI ALLE EUROPEE, ALTA TENSIONE IN MAGGIORANZA

La Lega scossa dal caso tangenti in Lombardia e il Movimento Cinque stelle perde il candidato sindaco a Cagliari. Mano a mano che ci si avvicina alle urne, aumenta la tensione in maggioranza. “Spuntano mazzette da tutte le parti”, ironizza il vicepremier Luigi Di Maio riferendosi all’arresto del sindaco leghista di Legnano. Matteo Salvini sente che la Lega e’ “sotto attacco” e chiama a raccolta i militanti sabato a Milano. Neppure i Cinque stelle sorridono. Sconfessato il candidato Alessandro Murenu, reo di aver condiviso posizioni retrive sui diritti delle donne e sulla famiglia. Alle comunali il Movimento non presentera’ candidati sindaci.

RADIO RADICALE, GIACHETTI IN SCIOPERO DELLA SETE PER SALVARLA

Alla mezzanotte di oggi Roberto Giachetti iniziera’ lo sciopero della sete per salvare Radio Radicale. Il deputato del Pd lo annuncia in conferenza stampa alla Camera. Il 21 maggio scadra’ la convenzione tra il Mise e la Radio fondata da Marco Pannella. Intanto la Lega ha presentato un emendamento al decreto crescita che proroga per sei mesi la convenzione attuale. Al voto dell’aula il Movimento 5 stelle si troverebbe in minoranza: se messo ai voti l’emendamento potrebbe passare.

FRATOIANNI: AL PD MANCA IL CORAGGIO

“Il Partito democratico e’ prigioniero del suo passato: e’ incapace di segnare una svolta radicale con le scelte degli ultimi anni”. A dirlo il segretario di Sinistra Italiana intervistato dalla Dire. Dallo Sblocca Italia, alla buona scuola, alla riduzione dei diritti al lavoro bisogna fare un’inversione secca di marcia, spiega Fratoianni che prende posizione anche sul caso della docente di Palermo sospesa per aver consentito l’accostamento tra leggi razziali e dl sicurezza. “Siamo al delirio. Gli studenti hanno ragione. La docente venga reintegrata subito”.

SANITÀ, REGIONI IN DEFICIT CHIEDONO SBLOCCO DEL TURN OVER

I servizi sanitari delle regioni commissariate sono a rischio, bisogna assumere personale. I governatori chiedono al governo di sbloccare il turnover nelle regioni con la sanità in deficit. Come spiega Donato Toma, presidente del Molise, la norma potrebbe essere inserita nel decreto Calabria all’esame della Camera. Intanto la Conferenza delle regioni ha approvato il riparto delle risorse del fondo sanitario nazionale del 2019 che ammonta a oltre 112 miliardi di euro.

FI PROPONE: LO STATO SI FACCIA CARICO DEL DEBITO DI ROMA

Evitare il default della capitale: sarà lo Stato a farsi carico del debito di Roma. E’ la proposta centrale del manifesto ’10 sì per Roma capitale’ presentato da Forza Italia a sostegno della città eterna. Il tutto affiancato da una proposta di legge costituzionale per dare alla Capitale gli stessi poteri che hanno altri grandi citta’ europee come Parigi, Londra, Berlino, Madrid.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

16 Maggio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»