Porto Rico, la sindaca a Trump: “Quest’isola non è in vendita”

Il New York Times ha rivelato che nel 2017 Trump aveva provato a informarsi se fosse stato possibile vendere Porto Rico e disfarsi dell'emergenza legata all'uragano Maria
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Rispetto per Porto Rico“: a chiederlo è la sindaca della capitale San Juan, Carmen Yulin Cruz, dopo la rivelazione di dichiarazioni del presidente americano Donald Trump.

Secondo una ricostruzione pubblicata nei giorni scorsi dal quotidiano New York Times, nel mezzo della crisi provocata nell’isola dall’uragano Maria nel 2017, il titolare della Casa Bianca aveva chiesto se fosse stato possibile vendere Porto Rico e disfarsi dell’emergenza.

Le dichiarazioni, rivelate dalla ex segretaria alla Sicurezza interna americana, Elaine Duke, hanno sollevato sconcerto nell’isola caraibica, Stato semi-indipendente in “libera associazione” con gli Usa.

Cruz, che si è anche candidata alle primarie per guidare il Partido Popular Democrático (Ppd) alle prossime elezioni, previste per novembre, ha scritto su Twitter: “Spesso mi chiedono se non mi preoccupa il fatto che Trump è ancora presidente, dato che non siamo in buoni rapporti. Beh, io di rispettare Porto Rico lo dico a tutti, senza distinzioni”.

Cruz ha anche attaccato l’attuale governatrice di Porto Rico, Wanda Vazquez. “Le persone dovrebbero chiedersi come fa Vasquez, che rappresenta l’isola a Washington, ad appoggiare ancora Trump, dopo la grande mancanza di rispetto che ha dimostrato” ha scritto la sindaca. “Non è questione di ideologia ma di dignità”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

15 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»