Riecco Lannutti: “Su la testa, abbiamo subito troppo dai nipotini di Hitler”. Renzi: “M5s lo cacci”

Dopo gli ebrei, stavolta il senatore 5 stelle attacca Merkel e la Germania per la proposta di aiuto sul coronavirus. Coro di condanne, il M5s prende le distanze
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’offerta della Merkel, Sant’Angela patrona d’Europa? Su la testa: abbiamo subito fin troppo i diktat dei nipotini di Hitler e degli Stati canaglia suoi complici“. Così il senatore M5s Elio Lannutti, su facebook, commentando il titolo di un articolo di Famiglia Cristiana: “Pochi maledetti e subito, l’offerta della Merkel all’Italia in ginocchio”.

LEGGI ANCHE: “Le banche controllate dai Savi di Sion”: il tweet antisemita e le retromarcia di Lannutti, senatore M5s

RENZI CONTRO LANNUTTI: MI VERGOGNO, M5S LO ESPELLA

“Dopo aver offeso gli ebrei e tutta la comunità civile con la riproposizione dei peggiori insulti antisemiti, uno squallido senatore del Movimento 5 stelle insulta oggi la Merkel e attacca gli amici tedeschi definendoli “nipotini di Hitler”. La mia solidarietà alla Cancelliera, al popolo tedesco. Quel Senatore non conosce la parola vergogna. Mi vergogno io per lui. E mi vergogno per il Movimento Cinque Stelle che non ha ancora espulso gente così”. Lo dice il leader di Italia Viva Matteo Renzi, che senza citarlo critica Elio Lannutti per il post facebook in cui il senatore M5s invita a ribellarsi ai diktat dei tedeschi, definiti “nipotini di Hitler”.

STEFANO (PD): M55 DIFFIDI LANNUTTI

“Non è la prima volta che il senatore Elio Lannuti si distingue per dire cose false e completamente fuori luogo dal punto di vista storico e politico. Spero che il M5S si dissoci da queste assurdità e che il senatore in questione venga diffidato per le gravi affermazioni sulla Germania”. Lo afferma il senatore Dario Stefano, vice capogruppo Pd a palazzo Madama.

M5S: PRENDIAMO DISTANZE DA LANNUTTI, POPOLO TEDESCO E’ AMICO

“Il Movimento 5 Stelle Stelle prende nettamente le distanze dalle affermazioni offensive del senatore Elio Lannutti nei confronti del popolo tedesco. La Germania è e resta un paese amico che con noi fa parte della grande famiglia europea. Eventuali divergenze o punti di vista diversi sono normali, nell’ambito della democratica dialettica politica europea, e non giustificano in alcun modo parole di una tale gravità”. Lo scrive in una nota il Movimento 5 Stelle.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»