Coronavirus, a Bergamo situazione drammatica: una sepoltura ogni ora, oggi morto operatore del 118 di 47 anni

Ieri l'allarme del direttore dei servizi cimiteriali. Il dem bergamasco Martina: "È una questione nazionale, tutti devono aiutarci ora”
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Oggi un operatore del 118 di 47 anni è morto a Bergamo: aveva 47 anni. Si chiamava Diego Bianco ed era in servizio alla Soreu, la centrale operativa dell’ospedale Papa Giovanni XXIII. Si attende l’esito del tampone, ma tra i sanitari che lavoravano con lui ci sono pochi dubbi. Nella centrale, nei giorni scorsi, ci sono stati altri operatori che hanno accusato sintomi e sono stati lasciati a casa in isolamento. L’attività della centrale era stata ridotta.

La situazione di Bergamo è una delle più drammatiche in Lombardia. Anche il numero delle salme da seppellire è diventato un’emergenza nell’emergenza, ha spiegato ieri a Rai news l’assessore ai Servizi cimiteriali del capoluogo orobico, Giacomo Angeloni: “Al cimitero di Bergamo da stamattina c’è una sepoltura ogni mezz’ora”. 

Intanto una nota della Regione annuncia che l’ex capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, sarà il “consulente personale” del governatore Attilio Fontana, per la realizzazione del progetto di un ospedale dedicato ai pazienti Covid presso le strutture messe a disposizione della Fondazione Fiera di Milano al Portello. “Fontana – si legge nella nota – riceverà un compenso simbolico pari ad un euro”. “Come potevo non aderire alla richieste di Fontana di dare una mano nella epocale battaglia contro il Covid-19 se la mia storia, tutta la mia vita, è stata dedicata ad aiutare chi è in difficoltà e a servire il mio Paese?”, ha detto lo stesso Bertolaso.

Coronavirus in Lombardia, 1.865 nuovi contagiati

In Lombardia il totale dei positivi ha raggiunto oggi i 11.685, con un incremento di 1.865. In ospedale ci sono 4.898, di cui 732 in terapia intensiva. I decessi ammontano a  966, di cui 76 tra ieri e oggi. Questo il bilancio del coronavirus in Lombardia diffuso oggi in diretta facebook dall’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. 

LEGGI ANCHE: In Italia mortalità Coronavirus più alta che in altri Paesi: “Cerchiamo di capire perché”

MARTINA: BERGAMO QUESTIONE NAZIONALE, ORA TUTTI CI AIUTINO

“Quella di Bergamo è la provincia più colpita, qui il numero dei contagi continua a crescere. Gli ospedali sono in grandissima tensione così come il 112 e il lavoro dei medici di base è difficilissimo. Bergamo è questione nazionale e tutti devono aiutarci ora”. Così l’ex segretario Pd Maurizio Martina.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Borrelli: “Da ieri 175 decessi, contagi salgono a 21.157”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»