hamburger menu

Dopo le minacce ‘scorta civica’ a Gratteri, in 200 scesi in piazza a Catanzaro

Moltissimi i cittadini che spontaneamente hanno aderito: familiari di vittime delle mafie, testimoni di giustizia, studenti e l'associazione Libera

SOLIDARIETà GRATTERI CATANZARO-min

REGGIO CALABRIA – Oltre 200 persone hanno partecipato oggi a Catanzaro alla manifestazione in sostegno del procuratore capo della Repubblica Nicola Gratteri, dopo la scoperta di un progetto di attentato nei suoi confronti. Radunatisi in piazza Matteotti, i partecipanti al sit-in hanno voluto simboleggiare una sorta di “scorta civica per quello che ha fatto e per quello che sta facendo per il contrasto alla ndrangheta”.

Moltissimi i cittadini che spontaneamente hanno aderito, tra questi anche familiari di vittime delle mafie come Marisa Garofalo, sorella di Lea, testimoni di giustizia come Rocco Mangiardi, studenti, l’associazione Libera, i rappresentanti dei partiti e movimenti che sono impegnati nelle elezioni comunali di Catanzaro, il presidente dell’ordine degli avvocati, il sindaco di Crotone e il senatore Nicola Morra presidente della commissione parlamentare antimafia. Tra i commenti più ricorrenti dei presenti quello legato al “sostegno che Gratteri ha sempre dimostrato a tutti i cittadini. Proprio per questo, merita il nostro”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-13T15:59:43+02:00