Coronavirus, il Giappone approva un nuovo kit per test rapidi

Risultati in meno di 10 minuti
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

TOKYO  – Il ministro della Salute giapponese Katsunobu Kato ha dichiarato che il ministero ha approvato un nuovo kit di test antigene in grado di rilevare rapidamente le infezioni da coronavirus. Il produttore di reagenti di Tokyo, Fujirebio Inc., che ha sviluppato il kit, aveva richiesto l’approvazione lo scorso 27 aprile. “Inizialmente il kit sara’ garantito per i servizi medici di emergenza e per i test su persone che hanno avuto stretti contatti con persone infette”, ha dichiarato Kato in conferenza stampa. Il kit per il test antigene e’ in grado di rilevare con certezza il virus da un campione prelevato dalla parte posteriore del naso, fornendo risultati in meno di 10 minuti.

GLI ESPERTI DI ECONOMIA SI UNIRANNO A TASK FORCE GOVERNO ABE

Il governo giapponese ha dichiarato che aggiungera’ quattro esperti economici al comitato consultivo creato per supportare il governo a fronteggiare la crisi dovuta alla pandemia di coronavirus La task force, che era composta fino ad oggi prevalentemente da esperti medici, cerchera’ di bilanciare le opinioni strettamente mediche con le necessita’ di preservare le attivita’ economiche e sociali del paese. I nuovi membri sono Fumio Otake, professore di economia comportamentale presso l’Universita’ di Osaka, Yoko Ibuka, professore di economia medica presso l’Universita’ di Keio, Keiichiro Kobayashi, direttore del centro di ricerca della Tokyo Foundation for Policy Research specializzato in macroeconomia e Shunpei Takemori, professore di economia internazionale alla Keio University. “Dobbiamo bilanciare la protezione delle vite delle persone con la protezione dei loro mezzi di sussistenza”, ha affermato il ministro dello sviluppo economico Yasutoshi Nishimura in conferenza stampa.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

13 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»