fbpx

VIDEO | Roma, controlli in zona Garbatella: chiuso un locale, sanzionato il titolare

ROMA – Nel quartiere della Garbatella gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Colombo, diretto da Isea Ambroselli, con la collaborazione delle Unità Operative del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, delle Unità Cinofile Antidroga, del personale della Polizia Locale Roma Capitale U.O. VIII Gruppo Tintoretto e degli ispettori della Asl Roma 2, hanno controllato due locali: il primo, un forno, dove non sono state riscontrate irregolarità; il secondo, una salumeria, dove invece sono state riscontrate inadempienze per quanto attiene la presenza di prodotti alimentari privi della tracciabilità, dell’etichettatura e della data di confezionamento per circa 35 chilogrammi, tra carne, pane e preparati, tutto posto sotto sequestro amministrativo in attesa della successiva distruzione. Riscontrate anche pessime condizioni igienico sanitarie, carenze strutturali e presenza di animali infestanti nel deposito, motivo per il quale gli ispettori della Asl hanno richiesto un provvedimento di chiusura del locale con la sospensione temporanea immediata dell’attività fino alla completa eliminazione di tutte le non conformità. Al titolare, i poliziotti hanno elevato una sanzione amministrativa pari a 1500 euro.

Terminate le verifiche nei locali, i poliziotti hanno effettuato controlli a tutela della sicurezza sulle grandi infrastrutture di trasporto del collegamento urbano presso la stazione della Metropolitana Linea B, fermata Basilica San Paolo e stazione Ferroviaria Roma – Lido. Sono 196 le persone controllate di cui 84 cittadini stranieri e 40 con precedenti di polizia, 6 i veicoli controllati e vari posti di controllo. Infine un cittadino straniero è stato accompagnato presso il Gabinetto della Polizia Scientifica per essere sottoposto ad identificazione e poi all’Ufficio Immigrazione per valutare la sua posizione sul Territorio Nazionale. Così in una nota la Questura di Roma.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

12 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»