Covid, Sileri: “Abbiamo i frigoriferi per conservare il vaccino Pfizer”

Lo ha affermato il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, ospite nel programma di Rai 1, 'Oggi è un altro giorno'
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “L’Italia ha delle dosi riservate di vaccino Pfizer, secondo un accordo europeo. Rispetto al fatto che sarà o meno efficace al 90%, io mi devo basare sulle dichiarazioni della casa produttrice. Al tempo stesso, tutte le altre aziende farmaceutiche sono nella fase di ‘rolling review’, ovvero la validazione dei dati ottenuti dalla fase sperimentale, la numero 3. Questo significa che più avanti avremo modo di capire quale sarà il vaccino più prossimo alla produzione e diffusione. Rispetto alla questione dei frigoriferi, è assurdo dire che non abbiamo celle frigorifere per conservare il vaccino Pfizer, una volta registrato e prodotto. Non tutti i vaccini hanno tuttavia bisogno di celle frigorifere a 75 gradi sotto zero”. Lo ha affermato il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, ospite nel programma di Rai 1, ‘Oggi è un altro giorno’.

LEGGI ANCHE: Vaccino contro il coronavirus, Malpensa pronta per milioni di dosi ma Pfizer ha un problema

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

11 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»